Uno Stato che non c’è più?

    0
    50

    Nel numero di luglio ammiro la bella foto di copertina che però non è “reale”. Ritengo infatti che allora la bandiera sia stata quella con lo stemma dei Savoia, quella con la quale era stata fatta l’Unità d’Italia. Era uno Stato, nel quale non c’erano terroni o polentoni ma solo italiani: avevamo nome Turiddu o Bepi ma avevano combattuto insieme, insieme per quello Stato erano morti e ancora insieme, riposano nei sacrari militari. Ora noi invece, siamo ridotti a cercare l’autonomia, vale a dire il funerale di quello Stato per cui essi han dato la vita e ciò mi appare indicibilmente triste. Solo le nostre Adunate nazionali contrastano questo clima e mi piace pensare che possano essere per loro motivo di consolazione. La prossima volta però per il loro ricordo inserite nella foto la reale bandiera: la “loro” bandiera…

    Giancarlo Rubisse, Creazzo (Vicenza)

    Caro Rubisse, l’Italia era una con lo stemma dei Savoia ed è una con l’attuale bandiera. E soprattutto non confondiamo una corretta autonomia, prevista dalla Costituzione, con altre cose. Oltretutto una corretta autonomia è anche un incentivo a responsabilizzare le varie Regioni, evitando la logica di Pantalone.