Una nuova sala storica

    0
    15

    In occasione del centenario della prima Adunata sull’Ortigara del settembre 1920, al Memoriale della divisione alpina Cuneense è stata allestita, in collaborazione con alcuni volontari dell’associazione “Tracce di Memoria”, una sala dedicata al ricordo di tutti i cuneesi coinvolti nella Grande Guerra. Nello spazio ricavato nel locale della ex sala d’attesa sono esposti molti oggetti (cimeli, documenti, fotografie, ecc.) consegnati negli anni al Memoriale, che ora finalmente hanno trovato la giusta collocazione. Anche questi documenti, come la maggior parte di quelli visibili in tutta l’aerea espositiva, provengono da donazioni delle famiglie cuneesi, appartenuti ai loro cari che parteciparono alle vicende belliche della Grande Guerra, a testimoniare che i 15mila morti di Cuneo e provincia facevano parte dei differenti reparti del Regio Esercito.

    Tra i cimeli sono significative le uniformi e gli attestati dei tre fratelli Mariano a cui Busca (loro paese di origine) ha dedicato una piazza. D’interesse anche l’angolo dedicato al soldato austriaco: molti tra loro – ufficiali e soldati – furono fatti prigionieri e vennero impiegati in varie zone (tra cui la stessa Cuneo) per svolgere lavori di fatica durante la loro detenzione. La rassegna offre anche un particolare ricordo al coinvolgimento delle donne, impegnate a sostegno degli uomini al fronte e organizzate in comitati pro-lana per l’acquisto e la raccolta della lana, per l’allestimento e il confezionamento di indumenti utili ai soldati in trincea.

    Nell’ambito sanitario, le donne prestarono servizio come infermiere volontarie, “croceros sine”, tra loro spicca il nome di Sorella Lucia Garelli originaria di Morozzo, morta nel 1917 per cause di servizio, decorata con la Medaglia di Bronzo al Valor Militare e unica donna citata nel Libro d’Oro della Provincia di Cuneo. Da segnalare i cimeli appartenuti agli alpini arditi, le “Fiamme verdi”, con la testimonianza diretta del tenente degli alpini Pietro Damiano, nativo di San Pietro di Monterosso Grana, del 2º Alpini passato poi XXIX reparto d’assalto.

    Il Comitato Memoriale, volendo intitolare la sala ad un personaggio illustre legato a Cuneo e alla Grande Guerra, ha scelto la figura dell’avvocato Marcello Soleri, ufficiale del 2º Alpini, Medaglia d’Argento per ferite di guerra. Allo scoppio della Grande Guerra, pur non essendo interventista, si presentò volontario ritenendo suo dovere dare il suo contributo alla Patria nello sforzo bellico e, sebbene deputato, decise di partire come volontario. Marcello Soleri è stato sindaco di Cuneo, deputato del Regno, Ministro della Guerra, del Tesoro e delle Finanze. Non ultimo si ricorda che fu padre fondatore della Sezione di Cuneo, nata nel 1923 e Presidente nazionale dell’Ana da settembre 1943 a luglio 1945.

    L’inaugurazione della Sala Soleri era prevista per il 4 novembre 2020, ma a causa dell’emergenza sanitaria e con le restrizioni legate ai musei non ha potuto avere luogo. Era inoltre prevista la presentazione del libro “Cuneesi sull’Ortigara” del ricercatore storico Gerardo Unia. Non appena le norme lo consentiranno, sarà compito dei volontari del memoriale e di “Tracce di Memoria” accogliere quanti verranno a visitare la nuova sala.

    Alessandro Petracca
    Commissione storico culturale
    Comitato Memoriale Divisione Alpina Cuneense Michele Merenda