Tour of the Alps

    0
    15

    La montagna come credo, le Alpi come simbolo da promuovere e preservare: con certi valori in comune, l’incontro fra l’Associazione Nazionale Alpini e il Tour of the Alps, la prestigiosa corsa a tappe ciclistica a cavallo fra Trentino, Alto Adige e Tirolo Austriaco, era forse solo questione di tempo. Infatti, in occasione della 44ª edizione dell’evento ciclistico euro-regionale (20-24 aprile) ci saranno anche gli alpini lungo le strade percorse dai 140 atleti protagonisti per cinque giorni sugli impegnativi percorsi che per molti di loro saranno l’antipasto del Giro d’Italia, al via due settimane più tardi. L’accordo stipulato fra l’Ana e il Gs Alto Garda, la società organizzatrice del Tour of the Alps, è una delle novità di un’edizione che si preannuncia spumeggiante, caratterizzata come sempre dalla presenza di campioni del calibro di Vincenzo Nibali, il più forte atleta italiano per le gare a tappe, e di tanti assi stranieri.

    Un incontro fortemente voluto, e figlio di una profonda condivisione dei valori alla base del progetto Euroregionale, che nel 2017 ha raccolto il testimone del Giro del Trentino. In soli tre anni, il Tour of the Alps ha conquistato la ribalta internazionale grazie alla sua forte connotazione tecnica, fatta di tappe brevi ma intense, ma anche per la fedeltà e la comunicazione dei principi che formano l’identità dei tre territori: dall’idea di “Alpi vissute” alla mobilità sostenibile e alla tutela ambientale. Nato proprio dall’alleanza, sempre più profonda di anno in anno, fra Trentino, Alto Adige e Tirolo, il Tour of the Alps rappresenta un grande progetto di cooperazione e comunicazione, capace al tempo stesso di accendere passione Tour of the Alps ed entusiasmo delle persone come solo lo sport sa fare.

    L’Ana tra l’altro è particolarmente attiva nello sport e vicina alle manifestazioni, il che rende questo connubio ancora più riuscito. Un evento di successo, il Tour of the Alps, esaltato dallo spirito di gruppo, lo stesso che anima i componenti dell’Associazione Nazionale Alpini, i quali oltre ad un fondamentale contributo per la salvaguardia degli atleti in corsa, porteranno sulle strade dell’Euregio tutta la propria carica umana grazie al coinvolgimento delle sezioni locali. Un appuntamento che promette spettacolo, supportato da una poderosa copertura mediatica fatta di 90 minuti di diretta al giorno in oltre 100 Paesi al Mondo. Un evento globale che nel 2020 avrà un protagonista in più: l’Associazione Nazionale Alpini.

    Il programma del Tour of the Alps 2020:

    •  Lunedì 20 aprile: 1ª tappa Bressanone – Innsbruck (142,8 km)
    •  Martedì 21 aprile: 2ª tappa – Innsbruck – Feichten im Kaunertal (121,5 km) 
    • Mercoledì 22 aprile: 3ª tappa Imst – Naturno (158,7 km)
    • Giovedì 23 aprile: 4ª tappa Naturno – Valle del Chiese/Pieve di Bono (168,6 km)
    • Venerdì 24 aprile: 5ª tappa Valle del Chiese/Idroland – Riva del Garda (120,9 km)

    www.tourofthealps.eu/it