Tiro a segno: i campioni sono Paolo Isola e Vigilio Fait

    0
    82

    A Gardone Valtrompia il torneo nazionale ANA di carabina e pistola. Nelle classifiche a squadre primeggiano Brescia (Trofeo Gattuso) e Verona (Trofeo Bertagnolli).


    Il 37º campionato nazionale ANA di carabina e 23º di pistola quest’anno è stato organizzato dalla Sezione di Brescia, che si è avvalsa della collaborazione del gruppo alpini di Gardone Val Trompia, cittadina che ospita un impianto di tiro con caratteristiche che garantiscono una buona riuscita della competizione. La macchina organizzativa del gruppo di Gardone Val Trompia si è messa in moto con grande entusiasmo e come sempre ha dimostrato di essere all’altezza nel compito di predisporre un programma piacevole e ricco di impegni.

    Gli atleti hanno incominciato ad arrivare già dalle prime ore del sabato 28 ottobre iniziando le gare nelle due specialità, carabina e pistola. Ai primi turni di tiro si è evidenziato un ottimo livello della competizione, che è proseguita fino alle 17. Alle ore 18.00, dopo l’ammassamento di tutti i partecipanti, atleti, gagliardetti, gonfaloni con i sindaci della città di Gardone, Marchino, Sarezzo e Polaveno, la banda musicale di Lodrino, il coro di Inzino, i rappresentanti delle Associazioni d’arma e tutte le autorità alpine nazionali e bresciane, in sfilata hanno raggiunto la basilica di Santa Maria Degli Angeli per la celebrazione della Santa Messa a suffragio dei Caduti alpini.

    Il coro di Inzino, dopo aver accompagnato la Santa Messa si è esibito in alcuni canti alpini che sono stati molto apprezzati. Dopo l’esibizione del coro, in perfetto schieramento e accompagnati dalla banda di Lodrino, gli alpini sono sfilati fino a raggiungere il monumento ai Caduti alpini, dove è stata deposta una corona. La giornata si è conclusa nel palazzetto dello sport dell’oratorio S. Giovanni Bosco, a pochi passi dal monumento ai Caduti alpini, con una cena che ha favorito il reciproco scambio di saluti. La domenica mattina, di buon’ora, alle 7.45, la tromba ha chiamato tutti a presenziare all’alza bandiera che ha preceduto la ripresa della competizione.

    Le gare si sono svolte senza il minimo intoppo e tutti hanno potuto visionare i propri risultati subito dopo la fine del turno di tiro; anche le classifiche ufficiali sono state predisposte in tempi brevissimi tanto da essere consultate ancor prima di iniziare il pranzo. Gli atleti iscritti alle due competizioni sono stati 177, suddivisi in due categorie, open e master , per le specialità di carabina e pistola. Nella carabina libera 30 colpi a terra ha vinto quindi campione italiano A.N.A. 2006 con 296 punti, l’alpino Paolo Isola di Udine, mentre nella pistola standard il campione italiano A.N.A. 2006 è l’alpino Vigilio Fait (sicuro partecipante alle olimpiadi di Pechino) della Sezione di Trento, con punti 285.

    QUESTE LE CLASSIFICHE PER CLASSI:

    • Carabina Open: 1º Sergio Scenico della Sezione di Trento, punti 295 2º Roberto Facheris della Sezione di Bergamo, punti 293 3º Maurizio Zanatta della Sezione di Treviso, punti 292. Carabina Master: 1º Paolo Isola della Sezione di Udine, punti 296 2º Emilio Bertella della Sezione di Brescia, punti 295 3º Bruno Franceschini della Sezione di Brescia, punti 293.
    • Pistola Open: 1º Vigilio Fait della Sezione di Trento, punti 285 2º Claudio Giocati Rinaldi della Sezione di Biella, punti 283 3º Nereo Zanon della Sezione di Vicenza, punti 282.
    • Pistola Master: 1º Mario Ubiali della Sezione di Bergamo, punti 284 2º Giuliano Zenocchini della Sezione di Brescia, punti 283 3º Enrico Contessa della Sezione di Torino, punti 281.

    Per quanto riguarda l’assegnazione dei trofei a squadre la classifica vede i seguenti risultati:

    • Trofeo Gattuso : 1º sezione di Brescia, con Bertella, Franceschini e Fasser, punti 879 2º Sezione di Bergamo, con Facheris, Piazzalunga e Rocca, punti 873 3º Sezione di Trento, con Scenico, Riccamboni e Ranzi, punti 873.
    • Trofeo Bertagnolli : 1º Sezione di Verona, con De Guidi, Olivo e Salomoni, punti 844 2º Sezione di Vicenza, con Lapo, Zanon Picardi, punti 836 3º Sezione di Brescia, con Zenocchini, Sanzogni e Del Barba, punti 825.

    Anche la prima edizione del Trofeo Città di Gardone Val Trompia è stato aggiudicato alla sezione di Brescia con un punteggio di tutto riguardo, punti 5.696, distaccando di oltre 900 punti la Sezione di Verona. Anche per le altre sezioni partecipanti ci sono stati riconoscimenti con la consegna della Vittoria Alata accompagnata dal libro del compianto alpino gardonese, Mario Abbiatico: ALPINI: una leggenda, un fucile .

    Alla fine della premiazione che ha visto premi consistenti in armi sportive, caratteristica produttiva della zona, completi di raffinate posate tipiche della città di Lumezzane, c’è stato il congedo. Fa piacere ricordare le parole di saluto di un responsabile sportivo di una Sezione lontana: Per imparare ad organizzare bisognava venire a Brescia, grazie di cuore siete stati magnifici . Anche questa fatica è finita con soddisfazione di tutti, con il rammarico che gli Alpini in servizio non abbiano potuto partecipare, perché impegnati in missione di pace all’estero.