Sui luoghi della storia

    0
    12

    Il 27 settembre scorso è passato alla storia come la giornata della grande manifestazione che ha coinvolto milioni di studenti in tutto il mondo sul tema della salvaguardia del nostro pianeta, ma per 160 studenti delle classi quinte dell’Itis De Pretto di Schio e ben 20 loro insegnanti è stato un giorno decisamente diverso. Raggiunto di buon mattino con i mezzi privati il parcheggio di Bocchetta Campiglia, alle pendici del Monte Pasubio, studenti e insegnanti, “armati” anche di sacchi per la raccolta di immondizie abbandonate, si sono incamminati sulla mulattiera universalmente nota come la “Strada delle 52 gallerie”, autentico prodigio di ingegneria militare realizzata in pochi mesi del 1917 dai nostri soldati del Genio.

    Il mercoledì precedente l’uscita gli studenti erano stati adeguatamente preparati all’evento con una illustrazione del prof. Claudio Rigon, valente storico vicentino, curatore della mostra sulla Strada delle 52 Gallerie allestita a Palazzo Fogazzaro di Schio nel 2017, in occasione del centenario della costruzione e che, all’epoca, ottenne un significativo successo di pubblico. Ben 40 alpini appartenenti ai Gruppi di Castelnovo d’Isola Vicentina, Fara Vicentina e Val Leogra di Schio hanno accompagnato la comitiva lungo il tragitto.

    Il comandante del 7º Alpini, col. Stefano Fregona, informato dell’iniziativa per tramite del luogotenente Ronzani, ha prontamente fatto arrivare sul posto una pattuglia del battaglione Feltre, 6º Alpini, guidata dal ten. Lorenzon. A conclusione della salita, nei pressi della chiesetta di Santa Maria del Pasubio, i ragazzi sono stati intrattenuti dagli alpini in servizio sui temi della vita militare, apprendendo direttamente da loro quali siano i pregi e i difetti della vita con le stellette. La discesa a valle lungo la strada degli Scarubbi, con i sacchi delle immondizie raccolte, ha completato una giornata sicuramente diversa dalle altre.

    Una giornata trascorsa nel segno della migliore tradizione alpina, ovvero poche chiacchiere o slogan e solo fatti concreti. È stata l’ennesima attività portata a termine dal Gruppo Val Leogra di Schio e dall’Itis De Pretto di Schio, nel solco di una concreta collaborazione iniziata 15 anni fa.

    Alberto Pieropan