Sport e giovani nel 2023

    0
    162

    La città di Feltre ha ospitato, il 19 novembre scorso, l’annuale assemblea dei referenti dello sport. Presidenti e tecnici sono stati accolti presso la storica caserma Zannettelli, riferimento alpino della città di Feltre che tante splendide penne nere ha forgiato e “cresciuto” prima che venisse sospesa la naja. Doveroso l’onore ai Caduti davanti al monumento e alla Bandiera. Dopo la sfilata, cadenzata dal Trentatré, per le vie di Feltre, è iniziata l’assemblea all’Istituto canossiano.

    I lavori sono stati aperti dal presidente della Sezione Stefano Mariech che, porgendo il benvenuto, ha ringraziato la commissione Sport dell’Ana per aver scelto la Sezione di Feltre nell’anno del suo centenario di costituzione; Mariech ha inoltre auspicato che lo sport sia sempre più seguito dalle sezioni essendo un ambito che riesce ad aggregare, a coinvolgere e unire gli alpini e i giovani: e allora perché non introdurlo anche nel programma del Campi scuola? Sono seguiti il saluto del sindaco Viviana Fusaro, la quale dopo aver salutato gli alpini anche a nome della cittadinanza feltrina da sempre e con orgoglio a fianco delle penne nere, ha rimarcato il valore dello sport anche come elemento di crescita dei ragazzi e di condivisione con gli adulti.

    Ha quindi preso la parola il responsabile della commissione Antonio Di Carlo che, ringraziando tutti, ha espresso gratitudine alla Sezione ospitante e alla città per l’ospitalità ed il risalto dato all’evento con un’organizzazione perfetta. Ha continuato il suo intervento mettendo in risalto la crescita di alcune specialità, ma con una diminuzione generale rispetto al 2019 a causa della pandemia. L’auspicio, ha detto Di Carlo, è che il 2023 segni un trend in crescita grazie al sicuro impegno delle sezioni, dei loro presidenti e soprattutto degli atleti che con spirito alpino si cimentano nelle numerose gare.

    È seguita la presentazione del calendario dei campionati per il 2023 suddivise fra i Raggruppamenti, e la relativa discussione dei presidenti e dei referenti sportivi. Antonio Di Carlo ha ringraziato per gli interventi costruttivi e i suggerimenti dati e ha assicurato che commissione, presidente Favero e Cdn sono costantemente impegnati nel migliorare le disposizioni in tema sicurezza e di organizzazione e sono sempre più vicini alle sezioni e agli atleti.

    L’intervento finale è stato del vicepresidente Lino Rizzi che ha portato il saluto dell’infaticabile nostro presidente Sebastiano Favero, assente per la visita alla lontana Sezione Australia, di tutto il Consiglio e del mondo degli alpini; Rizzi ha quindi rimarcato come nelle attività sportive e nei Campi scuola (di cui lui e il consigliere nazionale Carlo Balestra di Feltre, presente in sala, ne sono i referenti), risieda una parte importante del futuro associativo ed è per questa ragione che occorre puntare sui questi ambiti. La riunione si è conclusa con la soddisfazione e la gratitudine di tutti verso gli alpini feltrini, poi rinfresco alla Zannettelli, orgoglio della città.

    Dario Rapacchiale

    LE DATE DEI CAMPIONATI 2023