Soccorso in montagna

    0
    26

    La Val di Scalve è stata il teatro dell’esercitazione di ricerca e soccorso in ambiente montano “Saved Souls II”. Nei pressi dell’abitato di Schilpario (Bergamo) le squadre del 5º Alpini, gli operatori del Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico locale, una squadra alpinistica della Sezione Ana di Bergamo con l’ausilio di droni-Uav e i carabinieri della stazione di Vilminore (Bergamo), sono stati impegnati giorno e notte per mettere alla prova le capacità di intervento e di coordinamento del personale nell’attività di ricerca e soccorso di persone disperse in montagna. Al termine dell’attività il pubblico ha potuto visitare una mostra di materiali, mezzi ed equipaggiamenti in dotazione al 5º Alpini. Nell’occasione il comandante, col. Ruggero Cucchini, ha sottolineato l’importanza di questo tipo di attività nel migliorare le capacità “dual use” del reparto e ha ringraziato la cittadinanza di Schilpario e il gruppo alpini locale per l’accoglienza, in linea con lo spirito di Corpo che accomuna gli alpini, in armi e in congedo.