ROMA – Cambio alla Scuola sottufficiali

    0
    209

    Nella Scuola sottufficiali dell’Esercito, dove vengono formati militarmente e professionalmente i marescialli dell’Esercito Italiano, ha avuto luogo il cambio del comandante. Alla cerimonia hanno partecipato il comandante della Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, gen. C.A. Salvatore Camporeale, numerose autorità militari e civili, associazioni combattentistiche d’Arma e i gonfaloni della città e della provincia di Viterbo.

    Il gen. B. Stefano Scanu ha ceduto il comando al generale B. Alberto Vezzoli, proveniente dal comando della brigata Julia, affidandogli la Bandiera d’Istituto, decorata di Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito e di Medaglia d’Argento al Merito Civile, dopo aver pronunciato la formula di riconoscimento. Il gen. Vezzoli originario di Valnegra, in Alta Val Brembana, ha condotto la brigata per la prima volta al Comando dell’operazione “Strade sicure” a Roma, da giugno a dicembre 2019, e per la quinta volta in Afghanistan in conformazione Multinational Land Force, per la missione Nato “Resolute Support”, dal luglio 2020 al gennaio 2021.

    Presente alla cerimonia, il Presidente della Sezione di Roma, Alessandro Federici, con il vessillo sezionale, e una delegazione del Gruppo di Viterbo guidata dal Capogruppo Franco Barillà. Presso la Scuola sottufficiali dell’Esercito di Viterbo, il gruppo alpini è una realtà presente da tempo, ne è testimone il monumento che il Gruppo ha realizzato e posto all’interno della struttura.