Rispetto e responsabilità

    0
    6

    Lo scorso 31 maggio il teatro Dal Verme di Milano ha ospitato l’annuale assemblea dei Delegati, che ha avuto quest’anno un’appendice straordinaria, rivolta alle votazioni per la modifica degli articoli 15 e 20 dello Statuto e per l’inserimento di un nuovo articolo. Davide Forlani, già Presidente della Sezione di Brescia, è stato nominato presidente dell’assise; le funzioni di segretario per la parte speciale di modifica dello Statuto sono state svolte dal notaio Beppe Parazzini, per l’assemblea ordinaria da Roberto Celotta della Sezione di Milano.

     

    Scrutatori i comaschi Mario Ghielmetti, Pasquale Gorla e Camillo Salvadè. La modifica dello Statuto è stata approvata dall’assemblea, mentre le votazioni per la nomina dei Consiglieri nazionali hanno confermato Giorgio Sonzogni (396 voti, Sezione di Bergamo), Massimo Rigoni Bonomo (352, Asiago), Massimo Curasì (347, Genova); nuovi eletti Marco Barmasse (377 voti, Sezione di Ivrea), Michele Dal Paos (375, Belluno), Renato Romano (367, Udine), Alfonsino Ercole (359, Verona) e Mauro Azzi (351, Parma). Revisori dei conti sono stati confermati Ernestino Baradello (533 voti) e Giancarlo Vercelloni (473, nella funzione di revisore supplente).

    Terminate le votazioni il Presidente Sebastiano Favero ha preso la parola. Nel fare il bilancio dell’anno appena passato, la sua relazione morale ha posto l’accento sui valori fondanti della nostra Associazione e ha voluto richiamare ad un comportamento edificante che deve contraddistinguere i soci e deve essere la base dell’impegno svolto dalle Sezioni e dai Gruppi. Ha parlato anche dei nuovi interessanti progetti in cantiere, sia di quelli proposti al ministro della Difesa Roberta Pinotti, sia di quelli in programma relativi al centenario della Grande Guerra.

    Leggi la relazione morale »