La delusione scomparsa

    0
    4

    Caro alpino don Bruno, ora, come si usa dire, a bocce ferme, posso dire che mi sono sbagliato e mi sono pentito. Fra gli alpini astigiani che il primo sabato di settembre 2013, allorché fu assegnata l’Adunata nazionale a L’Aquila, penso non ci sia stato nessuno più deluso di me, e l’ho subito espresso con una email di protesta sul sito https://www.ana.it (l’unica pubblicata di disapprovazione e per la quale ho subito tante proteste).

    Adesso, ad Adunata finita, dico grazie Abruzzi, grazie L’Aquila, grazie Alpini! È stata una gran bella Adunata. Certo ci sono state pecche, come d’altronde sono successe anche ad altre città con più possibilità finanziarie, di spazi e mezzi, ma il calore e l’ospitalità che mi ha dato la popolazione merita un plauso. Grazie al Comitato Organizzativo Adunata, alla Sezione Abruzzi, ai Gruppi alpini aquilani, alle amministrazioni regionali, comunali e soprattutto alla gente abruzzese. Viva gli alpini.

    Lorenzo Durante Gruppo di Castelletto Merli, Sezione di Asti

    La grandezza di un uomo è anche nel riconoscere i propri sbagli. Solo gli arroganti presumono di avere sempre ragione.