VICENZA “MONTE PASUBIO” – I 25 anni di Pc

    0
    40

    Ci siamo chieste che cosa si potesse fare per i 25 anni di nascita della nostra squadra di Protezione Civile Ana Vicenza Città, in modo semplice ma significativo, siamo Giordana Lovison (70 anni) e Gemma Rosato (20 anni).

    La nostra idea è stata quella di individuare alcuni protagonisti di questa lunga storia e ascoltare le loro parole: Francesco Basso classe 1938, Giorgio Bonora classe 1943, Gianni Cerantola classe 1941, con alcuni contributi di Giulio Costa classe 1940. Il vortice dei ricordi è stato a dir poco “incontenibile”: rievocazioni, sfaccettature, fatiche, soddisfazioni, un turbinio di nomi, di situazioni, di ricordi. Per noi è stato puro divertimento. La descrizione degli interventi fatti è stata molto interessante per il modo in cui sono emerse, per il racconto dei mezzi e delle attrezzature utilizzate. Lavori fatti con sforzi inimmaginabili al giorno d’oggi, dovuti principalmente alle poche attrezzature e ai pochi mezzi e per i pesantissimi turni fatti nei singoli interventi.

    La Pc a Vicenza è nata senza avere suddivisioni. I volontari della Squadra logistica e della Squadra Vicenza Città erano un unico nucleo, finché nel 1997 il coordinatore di Raggruppamento di allora, gen. Maurizio Gorza, le suddivise in due squadre: la Squadra logistica con Basso e la Squadra Vicenza Città con Bonora. Basso e Bonora sono personalità determinate, caratteri forti con grandi competenze, sono la “memoria storica”, quelli che nessuno dimenticherà mai e che dovrebbero essere ancora ringraziati per quello che hanno dato assieme a Cerantola e Costa. Basso, Bonora, Cerantola, Costa incarnano ancora alla perfezione la figura dei veci alpini, quelli che la divisa l’hanno smessa solo dal punto di vista formale. Quelli che portano con fierezza il proprio cappello e che non ti fanno mai dimenticare la passione che li ha spinti ad essere volontari di Protezione Civile.

    Quando abbiamo chiesto loro che sensazioni hanno vissuto durante le loro esperienze, ma soprattutto durante le emergenze, hanno risposto: «Conserviamo ricordi bellissimi di umanità anche in situazioni terribili. Abbiamo ancora un rapporto molto forte e fraterno tra noi». Queste righe ci sono sembrate il migliore dei modi per celebrare i 25 anni della Squadra Vicenza Città perché crediamo fermamente che “i ricordi fanno parte del passato ma la memoria è un valore futuro”.

    Giordana Lovison e Gemma Rosato