Persone straordinarie

    0
    4

    Ho letto sul numero di ottobre del martire Sclarandi e a questo proposito ti informo che negli anni ’60 erano aperte presso la canonica della cattedrale di Aosta alcune salette come ritrovo per militari in libera uscita che volessero trascorrere alcune ore in tranquillità leggendo un libro, ascoltando dischi, giocando a ping pong o semplicemente lontani dai “pericoli della ronda”. Il tutto era gestito per conto dell’Azione Cattolica da Eligio Imperial, una persona di una disponibilità straordinaria. Ci sarebbero numerosi aneddoti di episodi di umanità e altruismo, fino al giorno del suo funerale celebrato dal vescovo di Aosta in una cattedrale strapiena di alpini commossi provenienti da diverse regioni.

    Ildo Baiesi, Sezione Bolzano

    Caro Ildo è doveroso riconoscere il merito a queste persone di valore che, con discrezione e dedizione, hanno dato anima a tanti momenti pensosi del nostro servizio militare.