Per chi ha bisogno

    0
    15

    È stata lanciata a L’Aquila, dopo la meravigliosa Adunata nazionale del maggio 2015, l’iniziativa ecclesiale di supporto alla meritoria campagna benefica internazionale di raccolta di occhiali usati, per permetterne il “riciclaggio” (a seguito di apposita opera manutentiva e di selezione) ed il successivo invio dei materiali raccolti e trattati a persone poco abbienti in Paesi esteri. 

     

    Oggetto dell’iniziativa umanitaria è la raccolta di occhiali dismessi (da vista o da sole), ormai inutilizzabili dai proprietari, ma ancora integri ed in discreto stato di conservazione, soprattutto nelle lenti. Il proposito è quello di donare gli occhiali, per il possessore privi di utilità e valore, a chi non può permetterseli, offrendo loro in maniera completamente gratuita un oggetto preziosissimo. Nel mondo milioni di persone non possono permettersi né occhiali (da vista e tanto meno da sole), né visite oculistiche, con conseguenze che vanno dall’impossibilità di lavorare alla progressiva perdita funzionale della vista fino alla completa cecità. Tali problematiche sociali possono essere, almeno in parte, risolte in molti casi col semplice supporto di un paio di occhiali, anche usati, che potrebbero ridare la vista a migliaia di persone bisognose. La raccolta, che non ha scadenza, è promossa internazionalmente dall’organizzazione “Lions Eyeglasses Recycling Centers”, alla quale gli alpini non faranno mancare il loro generoso appoggio. Ogni Sezione Ana sul territorio nazionale potrà inviare per posta gli occhiali raccolti al referente aquilano della campagna: diacono don Raimondo Dionisio – via Colombo Andreassi, 8 – 67100 L’Aquila. Per adesioni e ulteriori informazioni: 346/0826570, e-mail rai.dionisio@inwind.it

    Cosa ci resta da dire, se non augurare il bis?

    PER CHI HA BISOGNOÈ stata lanciata a L’Aquila, dopo la meravigliosa Adunatanazionale del maggio 2015, l’iniziativa ecclesiale disupporto alla meritoria campagna benefica internazionale diraccolta di occhiali usati, per permetterne il “riciclaggio” (aseguito di apposita opera manutentiva e di selezione) ed ilsuccessivo invio dei materiali raccolti e trattati a personepoco abbienti in Paesi esteri. Oggetto dell’iniziativa umanitariaè la raccolta di occhiali dismessi (da vista o da sole),ormai inutilizzabili dai proprietari, ma ancora integri edin discreto stato di conservazione, soprattutto nelle lenti.Il proposito è quello di donare gli occhiali, per il possessoreprivi di utilità e valore, a chi non può permetterseli,offrendo loro in maniera completamente gratuita un oggettopreziosissimo. Nel mondo milioni di persone non possonopermettersi né occhiali (da vista e tanto meno da sole), névisite oculistiche, con conseguenze che vanno dall’impossibilitàdi lavorare alla progressiva perdita funzionale dellavista fino alla completa cecità. Tali problematiche socialipossono essere, almeno in parte, risolte in molti casi colsemplice supporto di un paio di occhiali, anche usati, chepotrebbero ridare la vista a migliaia di persone bisognose.La raccolta, che non ha scadenza, è promossa internazionalmentedall’organizzazione “Lions Eyeglasses RecyclingCenters”, alla quale gli alpini non faranno mancare il lorogeneroso appoggio. Ogni Sezione Ana sul territorio nazionalepotrà inviare per posta gli occhiali raccolti al referenteaquilano della campagna: diacono don Raimondo Dionisio– via Colombo Andreassi, 8 – 67100 L’Aquila.Per adesioni e ulteriori informazioni: 346/0826570, e-mailrai.dionisio@inwind.itCosa ci resta da dire, se non augurare il bis?