NAPOLI, CAMPANIA E CALABRIA – Nuovo nucleo cinofilo

    0
    259

    Nella Sezione Napoli, Campania e Calabria è stato costituito un nucleo cinofilo che va ad inserirsi nella rete dell’Unità Cinofila di Soccorso (Ucs) dell’Ana. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Presidente della Sezione Marco Scaperrotta e del coordinatore sezionale della Protezione Civile, Alessandro Pasqualicchio, che cura la parte tecnica e operativa della Pc. L’unità cinofila della Sezione è censita con decreto presso la Regione Campania per gli aspetti della Protezione Civile. Nell’unità ci sono tre Ucs operative macerie e una di superficie, due veterinari, undici Ucs in preparazione e quattro logisti.

    Vi lavorano gli amici a quattro zampe accompagnati dagli operatori Francesca Troise, Manuela Di Trapani, Valerio Magagnotto, Angelo Ferro, Teresa Di Fiore, Margherita Monaco, Nicla Lembo, Emanuela Palmegiano, Lamberto Russo, Vincenzo Cesarano, Elena Aprea; figurante Ciro Mazzariello; veterinari Chiara Basile e Nicole Kujawski; logisti Nicola Ungaro, Angela Ucar, Cristiana Rinaldi e Simone Di Stefano. I cinofili hanno iniziato la loro attività dapprima presso la Sezione di Roma, guidata dal Presidente Alessandro Federici, ma visto che l’intero personale è residente in Campania, al fine di agevolare le attività di soccorso future, hanno concordato di passare alla Sezione Napoli, Campania e Calabria.

    Con questo gesto di altruismo per la collettività, la Sezione ringrazia affettuosamente i “veci” della capitale. Il team leader dell’unità è Francesca Troise, che si occupa di cinofilia da soccorso da 15 anni, ha unito la sua grande passione per i cani con il piacere e la voglia di essere una soccorritrice. In questi anni Troise ha brevettato 4 cani sia per le macerie sia per le superfici e ha partecipato a diversi interventi (5 tra crolli e frane, 3 terremoti e una ventina di interventi in superficie).

    ten. col. Luigi Usai