MARCHE Giro da rifugio a rifugio: il campione ANA Bruno Brigidi

    0
    38

    Giovanni Lattanzi dell’Atletica Val Tenna ha vinto il Trofeo Nino Allevi . Il titolato atleta ha percorso i 19,800 chilometri con il tempo di 1h,16’58 aggiudicandosi così per la quinta volta in sei anni, il prestigioso trofeo del Giro da Rifugio a Rifugio , la manifestazione che si svolge nel Parco dei Monti Sibillini, giunta quest’anno alla 33ª edizione. Per la categoria Soci ANA , Bruno Brigidi del gruppo di Ascoli, si è aggiudicato con il tempo di un’ora 40′ 39 , per la quinta volta consecutiva, il Trofeo Abate e Colombo e il prestigioso Trofeo messo a disposizione dalla Sede nazionale ANA.

    La manifestazione è stata condizionata dalle avverse condizioni meteorologiche con una fredda brezza di tramontana e, a tratti, vere e proprie folate di pioggia e grandine, mentre la cima del Monte Vettore si imbiancava. Inutile dire che questa situazione si è inevitabilmente riflessa sul numero delle presenze, sia di gitanti che di atleti. Nonostante ciò gli organizzatori hanno gestito impeccabilmente la bonifica del percorso, i posti di ristoro gestiti dagli scout e il box delle iscrizioni. Nutrita la presenza alla cerimonia di premiazione di autorità sia civili che militari.

    In rappresentanza del presidente Corrado Perona c’era il consigliere nazionale Ornello Capannolo, e c’erano anche tanti alpini della sezione Marche con il presidente Sergio Macciò, i responsabili del rifugio di Forca di Presta, che è di proprietà dell’ANA, volontari della nostra Protezione civile, e una rappresentanza della sezione Abruzzi con il vessillo scortato dal vice presidente Tonino Di Carlo, il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci e ufficiali del 235º reggimento Piceno di Ascoli. Il precedente sabato, nel pomeriggio, c’era stato il momento dedicato alla memoria, con la deposizione di corone di alloro al monumento ai Caduti, seguita dall’incontro con le autorità e gli arquatani, alpini e non.