Le mostre e i musei

    0
    6

    Migliaia di persone hanno visitato i musei di Torino nei giorni dell’Adunata. Le rassegne a tema alpino hanno ottenuto un successo di pubblico che è andato oltre le previsioni.

    • La mostra “Raduni 2011” nella sala mostre della Regione Piemonte rimarrà aperta fino al 10 luglio (l’ingresso è gratuito). È divisa in due settori: quello permanente, dedicato a tutti i Raduni nazionali delle associazioni d’Arma, e quello riservato a tematiche specifiche e a ciascun raduno in prossimità del suo svolgimento. Nelle sale sono esposti cimeli, armi, divise e documenti storici militari.
    • La mostra “Missione Alpino” al museo di Scienze Naturali ha proposto tre percorsi espositivi: “Noi Alpini” con 170 fotografie in bianco e nero di Enzo Isaia, “Ring Road” con le immagini della reporter Valentina Bosio, che raccontano la missione degli alpini in Afghanistan. Un’altra parte della rassegna è dedicata all’alpino, alpinista e scrittore “Don Piero Solero (1911 – 1973)” con cento suoi scatti provenienti dall’archivio del CAI di Rivarolo Canavese.
    • Alla caserma La Marmora è stata allestita la mostra dei bozzetti che hanno partecipato al concorso “Manifesto e medaglia dell’84ª Adunata”. Esposti 150 disegni del manifesto e 90 della medaglia commemorativa.
    • La mostra IFMS, allestita alla caserma La Marmora, con esposte immagini e documenti della Federazione Internazionale dei Soldati della Montagna, alla quale aderiscono 9 nazioni.
    • “Gli alpini nella storia d’Italia” è il titolo della mostra che il Museo ANA “Sentiero della Memoria” di Biella ha curato al Palazzo della Regione di Torino: tra gli oggetti presentati, le uniformi e cimeli dal 1896 al 1944.
    • Alla mostra del museo “Doss Trent”, alla “Cittadella degli Alpini”, sono stati esposti cimeli, divise e documenti storici, integrati da pannelli che hanno raccontato le vicende più importanti della storia delle penne nere.