In ricordo del btg. L’Aquila

    0
    40

    Ricorre quest’anno la 4ª edizione della manifestazione in onore del btg. L’Aquila, assai sentita dalle penne nere abruzzesi, sia per i trascorsi storici del battaglione e sia perché in tanti hanno fatto il servizio di leva nelle Compagnie che lo compongono (a tutt’oggi, comunque, esso è rimasto operativo nel 9º Alpini) e spesso lo vediamo impegnato in diverse missioni umanitarie in difesa della pace.

    Su proposta dei Gruppi de L’Aquila 2 e della 1ª e 2ª Zona, presso il piazzale Vaccarelli – Campo Acconcia – nella mattina di sabato 14 settembre è stato inaugurato un monumento artistico, dedicato alla Medaglia d’Argento al V.M. maresciallo Giovanni Varralli, donato dal Comune de L’Aquila e realizzato dallo scultore Walter Di Carlo. Alla presenza del figlio, dei familiari, dei vertici della Sezione Abruzzi, di tante autorità e alpini, l’intervento del past president Ana Corrado Perona a testimonianza della naja vissuta insieme, il saluto del Presidente sezionale Pietro D’Alfonso e a seguire la rituale benedizione dell’opera.

    Dieci anni fa, lo rammentiamo, vi fu il sisma che colpì la provincia aquilana. Gli alpini lo hanno voluto ricordare a Fossa, dove, grazie all’Ana, furono costruite 32 casette antisismiche, più una 33ª per il Gruppo di Fossa e una bella chiesa. La gratitudine dei cittadini è stata testimoniata dall’intervento del vice sindaco e dal parroco don Gaetano, mentre, la solidarietà alpina è stata rimarcata dal comandante delle Truppe Alpine gen. Claudio Berto e dal Presidente nazionale Sebastiano Favero, alla presenza del Labaro, del nostro vessillo sezionale e di tanti altri vessilli ospiti e gagliardetti.

    A seguire, a Paganica, si è svolta la cerimonia d’inaugurazione della sede del locale Gruppo Raffaele Vivio, restaurata dopo il terremoto, alla presenza della fanfara sezionale di Trento, del sindaco, del Presidente Favero, del comandante gen. Berto, del Presidente sezionale D’Alfonso e tanti alpini. Nel pomeriggio, a L’Aquila l’anteprima del “Ricordo del btg. alpini L’Aquila” con la regia del ten. col. Pietro Piccirilli. Si è svolta quindi la cerimonia per il 10º anniversario del terremoto con il conferimento di riconoscimenti a quanti si sono impegnati nel soccorso. Ricordiamo che il Comitato Organizzatore di tutto l’evento, è stato presieduto dall’alpino Gian Paolo De Rubeis e coordinato dall’alpino Fernando Vaccarelli.

    Domenica è stata anch’essa una giornata particolare, ricca di ricordi ed emozioni. Appuntamento attesissimo da parte delle penne nere, che dall’Abruzzo e da molte località italiane sono accorse nel capoluogo abruzzese, è stato quello della imponente sfilata che ha percorso le vie imbandierate del centro storico. Anche la splendida giornata di sole ha contribuito al successo dell’intera cerimonia, svoltasi in un clima di grande commozione in virtù della ricorrenza del decennale dal terremoto. Degna di nota, la ricca partecipazione di volontari appartenenti alla Protezione Civile, alpini e amici, che, durante i giorni del drammatico sisma, fornirono valido aiuto alla popolazione colpita dalla tragedia. Giunti nell’immenso piazzale antistante l’antica basilica di Collemaggio, i circa 7.000 partecipanti si sono raccolti attorno al palco d’onore, per ascoltare i discorsi di rito pronunciati dalle autorità.

    Dopo i rituali saluti, un enorme tricolore è stato dispiegato dalla torre della basilica, salutato da un generale e scrosciante applauso. A conclusione dell’intera manifestazione, la Messa nella basilica di Santa Maria di Collemaggio officiata da S.E. l’arcivescovo emerito Giuseppe Molinari.

    Dario Rapacchiale e Mario Salvitti