In breve – aprile 2013

    0
    108

    Notizie in breve.

    UNA VISITA “A BAITA” E POI L’AFGHANISTAN – L’hanno compiuta il gen. Ignazio Gamba, comandante della Julia e il 1° maresciallo Salvatore Lautieri, del 1° reggimento di manovra – comando logistico di proiezione. Ospiti del gruppo di Chieri, sezione di Torino, sono stati accolti dal capogruppo Mino Ceresola. Il gen. Gamba è chierese e socio del Gruppo da quando ha indossato la prima stelletta e il mar. Lautieri è capogruppo di Moriondo Torinese, caso rarissimo di un militare in servizio alla guida di un gruppo ANA.

    DALL’ARGENTINA DOPO 48 ANNI – Carmine Damiano Lagatta, iscritto al gruppo di Acciano, sezione Abruzzi, ma residente in Argentina, durante un viaggio in Italia ha incontrato dopo 48 anni il commilitone Luigi Baldassarre. Eccoli insieme (Lagatta è a sinistra) alle celebrazioni del 4 novembre proprio ad Acciano.

    UN PICCOLO GRUPPO MA UNA GRANDE FESTA – Anche il gruppo di Cafasse, sezione di Torino, ha commemorato alla grande il 4 novembre. Un piccolo gruppo, poco più di 70 soci, ma una grande festa. Messa, alzabandiera, omaggio al monumento ai Caduti, sono stati seguiti da un ricevimento offerto dall’Amministrazione comunale e da un bel pranzo preparato dagli alpini a cui hanno partecipato circa 200 persone.

    RICORDATI DUE ALPINI ILLUSTRI DELLA SEZIONE SICILIA – Il 140° di fondazione delle Truppe alpine è stato festeggiato dalla sezione Sicilia con una suggestiva cerimonia sull’Etna, alla presenza del sindaco di Nicolosi, del Corpo Forestale e di una rappresentanza dell’Associazione bersaglieri. Con la deposizione di una corona d’alloro alle lapidi a loro dedicate, sono state ricordate la Medaglia d’Argento al V.M. Sigfrido Zipper e la guida dell’Etna, l’alpino Antonio Nicoloso, che fu protagonista coraggioso dell’esplorazione del cratere dell’Etna.

    L’85° DEL GRUPPO DI SANT’ANTONINO – Il gruppo di Sant’Antonino, della sezione Val Susa, ha festeggiato l’85° compleanno. Il venerdì sera concerto della fanfara della Taurinense e la domenica sfilata con tantissimi alpini accompagnata dalla fanfara Val Susa. Poi Messa e onori ai Caduti. Ha partecipato alle cerimonie una delegazione del gruppo di Romano d’Ezzelino, sezione di Bassano, gemellato con Sant’Antonino. UNA BELLA INIZIATIVA BENEFICA A Gardolo (Trento) il raduno degli ex del Reparto R.R.R. Cadore in servizio alla caserma Toigo a Belluno negli anni 1965/1966. Da rimarcare che ogni anno, in occasione del raduno, si svolge una lotteria il cui ricavato viene donato alla sezione di Trento dell’Associazione per la ricerca sulla sclerosi multipla, in ricordo della signora Giannina – scomparsa alcuni anni fa – moglie dell’organizzatore Claudio Merz, penultimo a destra nella foto. In questi anni sono state donate all’AISL alcune migliaia di euro.

    LA GIORNATA MAURIZIANA – L’11ª Giornata Nazionale Mauriziana è stata celebrata presso il Sacrario Nazionale Mauriziano d’Italia, a Pescocostanzo d’Abruzzo, alla presenza di migliaia di partecipanti e di oltre trecento Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana di tutte le Armi, guidati dal loro presidente nazionale gen. Luigi Federici, già comandante del 4° Corpo d’Armata alpino a Bolzano e comandante generale dell’Arma dei Carabinieri. C’erano una nutrita rappresentanza dell’ANA e delle altre Associazioni combattentistiche e d’Arma. La Messa è stata officiata dal cappellano militare mons. Gabriele Teti. L’incontro ha visto la partecipazione di numerosi fedeli accorsi a venerare San Maurizio Martire, patrono degli alpini e della gente della montagna.

    IL PIASTRINO DI ANGELO È TORNATO A CASA – Grazie a un articolo del giornalista Pino Scaccia apparso su un blog dedicato all’ARMIR, corredato da foto di piastrini di riconoscimento, Franco Cabrio, alpino del coro dei congedati della Julia, ha individuato con grande emozione quello dello zio Angelo Pistolato, disperso in Russia nel 1943. Si è dato subito da fare ed è riuscito a farsi spedire il piastrino insieme ad altri 10 che si spera di restituire presto ai familiari.

    LUTTO PER IL CORO ANA MILANO – È scomparso Piero Trinca, classe 1933, dal 1951 corista del coro ANA “Mario Bazzi” della sezione di Milano. Era l’ultimo dei fondatori ed era il tesoriere storico.