Il saluto al generale Varda che ha lasciato l’Ispettorato per il reclutamento

    0
    868

     

     

    Il generale Varda con tanto di cappello alpino mentre pronuncia il suo saluto di commiato. A sinistra, il gen. Lunardo. (Foto Sandro Pintus)

     

    Solenne cerimonia a Firenze per il cambio di comando dell’Ispettorato per il reclutamento e le forze di completamento dell’Esercito: il tenente generale degli alpini Aldo Varda ha ceduto il comando al tenente generale Angelo Lunardo. Al cambio delle consegne ha presenziato il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, ten. gen. Gianfranco Ottogalli, il sottosegretario alla Difesa on. Francesco Bosi, l’on. Valdo Spini, il vice presidente della Giunta regionale Toscana Angelo Passaleva, il prefetto di Firenze Achille Serra, l’assessore di Firenze Francesco Colonna. Il gen. Varda ha comandato, fra l’altro, il battaglione Alpini Trento della brigata Tridentina, è stato vice comandante dell’Orobica, ha comandato la brigata Taurinense, la Scuola militare di Aosta, è stato vice comandante del 4º Corpo d’Armata di Bolzano, comandante della Regione militare Nord Ovest e del 1º Reparto dello SME.
    Dal gennaio ’99 è stato comandante della Regione militare Centro, quindi ispettore per il reclutamento e le forze di completamento, e cioè responsabile per l’organizzazione del passaggio dalla leva al volontariato, nonché della nuova forma di mobilitazione. Nel febbraio di quest’anno è stato nominato presidente del
    Consiglio superiore delle Forze Armate.
    Aggiungiamo che pur nei suoi delicati incarichi che lo hanno spesso portato lontano dalle montagne, il generale Varda non ha mai smesso di essere un alpino e di essere vicino alla nostra e sua Associazione alla quale, ne siamo sicuri, continuerà a dare un grande contributo.
    Auguri nel suo nuovo incarico al generale Lunardo. Fra i suoi vari incarichi, ci piace annoverare quello della brigata meccanizzata Mantova , a Udine, una città
    piena di alpini