Il nonnismo in caserma

    0
    128

    Sulla rivista Forze Armate – Informazioni della Difesa n. 4/2000 il ten. col. Carducci ed il cap. F. Scarici nell’articolo “Nonnismo: punto di situazione” parlano di 268 episodi denunciati nel 1998 e di 122 episodi denunciati nel 1999, nei quali nel solo 1999 sono rimasti coinvolti 259 militari di leva e di ferma, di cui 188 denunciati all’autorità giudiziaria e 48 puniti ai sensi dell’art. 260 del codice penale militare di pace. Risulta inoltre che nessun Corpo militare fosse escluso da questa piaga e gli alpini figuravano nelle prime posizioni. Leggendo questa Informativa ufficiale viene da pensare al fenomeno del nonnismo in caserma elevato a sistema e quindi ad una prassi che merita parecchia attenzione! Oltretutto nel 1999 si era già iniziato a vigilare e a reprimere il fenomeno, soprattutto in vista dell’imminente ingresso dell’elemento femminile nelle caserme e quindi è facile immaginare cosa succedesse prima. Nel 1977 nella mia caserma i “vecchi” lanciavano dei grossi sacchi neri per l’immondizia pieni di acqua dal terzo piano delle camerate sulle reclute, ed è un vero miracolo che nessuno si sia mai fatto male seriamente. Purtroppo di solito chi nasce imbecille muore imbecille e quindi l’unica via in questi casi è la repressione e sarebbe stato un preciso dovere dei superiori vigilare sull’incolumità della truppa a loro affidata… certamente era più comodo stare al circolo ufficiali a bere.

    Bruno Ristorto, Cervasca (Cuneo)

    Non conoscevo questi dati, che andranno ripensati visto che sono passati 19 anni. Sarebbe interessante sapere se ci sono numeri più recenti. E comunque pensare che il nonnismo possa continuare dovrebbe essere rifiutato da ogni persona dotata di un minimo di intelligenza e fenomeno di cui dovrebbe occuparsi la magistratura.