Guardarsi indietro

    0
    26

    Qualche giorno fa ho visto in tv la scritta “Natale con chi puoi”. Mi è piaciuta perché mi ha ricordato quando ero in migliori condizioni di salute e mi dispiace di non poter essere utile come fino a un paio di anni fa, ma devo mettere in conto che ho passato i 90 anni e allora non si può pretendere di più e devo ringraziare il buon Dio che mi ha aiutato ad arrivare fin qua. Ho incominciato a lavorare quando avevo solo 11 anni, appena terminata la quinta elementare. Chi mi ha guidato durante il servizio militare negli alpini mi ha fatto maturare e capire il valore della vita che è importante non solo perché sei un alpino, ma perché ti dà delle direttive come uomo (tra i libri del terremoto del Friuli che parlano di alpini, ho rivisto la foto che mi hanno fatto quando tra le macerie ho recuperato una signora anziana con un piede rotto, mentre con i miei compagni stavamo andando ad allestire le tende per i primi soccorsi). Vi assicuro che nonostante i pro e i contro sono stato contento di aver passato una vita così sempre attiva, perché le soddisfazioni che si provano aiutando i più deboli, gli anziani, alpini o altre persone sole che non hanno possibilità di pagare un’assistente anche quando hanno bisogno di assistenza notturna in ospedale, sono quelle soddisfazioni che quando sei vecchio le ricordi e ti aiutano come se fosse una medicina. Sappiate che l’anziano, alpino o no, ha sì bisogno delle medicine ma più di tutto ha bisogno di una visita che è come se ricevesse una medicina.

    Primo Maniero, Gruppo di Pordenone Centro, Sezione di Pordenone

    Caro Primo, mi hai fatto ricordare il giorno della morte di mia madre. La consolazione più grande è stata la coscienza di averla servita senza risparmio, fino all’ultimo istante. E questo vale per tutte le situazioni della vita. Sapere di essere stato per gli altri è l’unica moneta che paga la coscienza. Ci possiamo anche nascondere e imbrogliare dietro le chiacchiere, ma la verità ha un linguaggio che le nostre parole non riescono a soffocare.