GRUPPO AUTONOMO SLOVACCHIA – Celebrazioni in Slovacchia

    0
    171

    Nel giro di pochi giorni il Gruppo autonomo Slovacchia ha avuto modo di partecipare a due importanti eventi, dopo oltre un anno di blocco forzato. Un segnale positivo che dimostra la volontà di essere sul campo e di tornare tra la gente e la comunità. Il 1º novembre c’è stata al cimitero di Šamorín, presso il quadrante italiano, la cerimonia a ricordo dei quasi 2mila Caduti italiani lì sepolti al termine del Primo conflitto mondiale. Oltre a molti cittadini e alle istituzioni locali, era presente anche la delegazione italiana giunta in forze da Bratislava e Vienna con l’ambasciatrice a Bratislava Catherine Flumiani, l’addetto per la Difesa colonnello Gerardo Contristano e dell’addetto aggiunto per la Difesa ten. col. Riccardo Venturini. Durante la cerimonia è stata posta una corona al monumento dedicato ai Caduti italiani.

    Un gesto che l’ambasciatrice ha voluto simbolicamente estendere a tutti i soldati italiani che riposano in terra slovacca. Il 3 novembre invece si è tenuto a Bratislava, presso la Sala degli Specchi del Primaciálny palác (attuale la sede del municipio), il ricevimento in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate Italiane. Organizzato sempre dall’ambasciata di Bratislava con gli addetti militari italiani a Vienna, l’evento ha visto la partecipazione di rappresentanti italiani nel Paese, di importanti figure militari slovacche nonché quella degli addetti militari di altre ambasciate.

    Durante i discorsi di Flumiani e del col. Contristano sono stati ricordati tutti i Caduti italiani della Grande Guerra sepolti un po’ in tutta la Slovacchia e l’importante ruolo svolto dalle Forze Armate in campo militare e civile come, ad esempio, il supporto durante la pandemia. Infine un ringraziamento è andato al vice capo di Stato Maggiore della Difesa slovacca, presente in sala, per la proficua collaborazione bilaterale tra i paesi e anche per il supporto dato alle Frecce Tricolori durante il loro tour slovacco di questa estate.