GRAN BRETAGNA – 95 anni di storia

    0
    39

    Domenica 22 ottobre, gli alpini in Gran Bretagna hanno celebrato il 95º anniversario della loro Sezione, la prima all’estero fondata nel 1928. L’evento è iniziato con la Messa nella chiesa italiana di san Pietro in Clerkenwell, celebrata da padre Alberto, presenti l’addetto alla Difesa ammiraglio Virdis, il console Magnini, che aveva assunto l’incarico proprio in quei giorni e il col. Martorano.

    L’alpino Pio Sagrillo, vestendo il classico kilt, ha suonato l’organo durante la funzione religiosa e poi il Silenzio fuori ordinanza con la “bagpipe”, la cornamusa scozzese, precedendo alla lettura della Preghiera dell’Alpino. Pio, socio della Sezione, è nato in Gran Bretagna da genitori italiani (il padre era stato prigioniero di guerra). Rientrato in Italia, ha prestato servizio nella Cadore, studiato musica al conservatorio di Castelfranco Veneto ed è professore di Musica.

    Successivamente si è specializzato a Glasgow nel suono della “bagpipe”. Dopo aver dato il benvenuto alle autorità, agli alpini e a tutti gli intervenuti e aver osservato un momento di silenzio, il presidente Bruno Roncarati ha recitato la Preghiera dell’Alpino, come da tradizione, in memoria di coloro che sono “andati avanti” nei 151 anni trascorsi dalla fondazione di questo prestigioso Corpo.

    Nel parco di villa Scalabrini, a Shenley, la Sezione ha eretto un monumento all’alpino, inaugurato nel 2008, in occasione dell’80º di fondazione alla presenza dell’allora presidente nazionale Corrado Perona.