Encomio per due bocia

    0
    26

    Quest’anno il 4 Novembre, Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate, è stato celebrato in un modo tutto particolare a Busto Arsizio (Varese). Durante la cerimonia, senza pubblico nel rispetto delle disposizioni sanitarie, il sindaco Emanuele Antonelli ha consegnato un attestato di ringraziamento a due suoi concittadini: Matteo Toia e Gabriele Borali, giovani militari alpini che durante il servizio si sono distinti per il loro coraggio.

    Il caporal maggiore Matteo Toia, in servizio a Vipiteno, è stato insignito nei mesi scorsi dal Ministero della Difesa della Croce di Bronzo al merito dell’Esercito (ne abbiamo parlato nel numero di ottobre, in occasione delle cerimonie per l’esercitazione “Vallon 2020”, n.d.r.). A settembre dello scorso anno, mentre era in servizio alla stazione Centrale di Milano nell’ambito dell’operazione “Strade sicure”, venne ferito in modo non grave da una persona armata di forbici, ma riuscì a reagire contribuendo all’arresto dell’aggressore. Gabriele Borali, in servizio al Raggruppamento tattico Lombardia-Trentino Alto Adige, ha salvato da un’aggressione una persona anziana a Brescia.

    Per questo atto di coraggio ha ricevuto un “encomio semplice” dal Comando Truppe Alpine. «Matteo e Gabriele sono un esempio di dedizione e coraggio. Speriamo di poterli festeggiare compiutamente quando l’emergenza sanitaria sarà superata», ha rimarcato Franco Montalto, Presidente della Sezione di Varese.