Educare le nuove generazioni

    0
    13

    Articolo di tipo Lettere al Direttore pubblicato nel numero di Gennaio 2019 dell’Alpino

    Ho apprezzato molto la “scheggia di sapienza” africana che ci hai trasmesso nell’editoriale di novembre: “Costruisci un bambino, costruisci una nazione.” E il tuo invito: “Il nostro compito è educare le nuove generazioni”.

    Il nostro Gruppo ha iniziato a praticare quest’invito 30 anni fa e portato avanti con alterno impegno e difficoltà oggettive. Ma penso che quest’invito debba essere fatto proprio da tutti i Gruppi, nei diversi modi appropriati alla realtà locale. “Educare le nuove generazioni. Niente di più, niente di meno. Con l’esempio, …” e stando vicini, dialogando, non tanto a parole, bensì con aiuti concreti a vivere nei nostri Paesi, nelle nostre comunità.

    Elio Miranti Gruppo di Pecetto Torinese, Sezione di Torino

    Grazie Elio per l’apprezzamento. Ti assicuro che il nostro futuro lo vedo per ora fortemente legato alla possibilità di trasmettere la sensibilità di cui siamo portatori alle nuove generazioni. Solo così potrà davvero continuare la nostra storia.