COMO, COLICO, LECCO, SONDRIO – “La lunga Marcia” a Madesimo

    0
    7

    Gli Alpini delle sezioni di Como, Colico, Lecco e Sondrio si sono ritrovati a Madesimo per commemorare il 72º anniversario della battaglia di Nikolajewka e ricordare i tanti Alpini di quelle valli che combatterono in terra di Russia.

     

    Le celebrazioni sono iniziate con l’inaugurazione della mostra sulla Grande Guerra, presso la sala congressi, curata dal Circolo culturale C4 di Chiavenna, mentre presso il parco “La Sorgente” sono state allestite delle trincee che hanno riprodotto alcune postazioni russe, italiane e tedesche con figuranti in divisa e armamento d’epoca.

    Quindi la sfilata con i vessilli delle quattro Sezioni, oltre 40 gagliardetti e la Fanfara Alto Lario, l’alzabandiera in Piazza Bertacchi e l’omaggio al Monumento ai Caduti. La Messa è stata officiata da padre Antonio Larmi, Alpino, parroco di Albese, chiamato dalle penne nere comasche “don sergente”. Dopo la funzione il corteo si è ricomposto e ha proseguito per le vie del paese, verso il rifugio Larici e lungo il sentiero illuminato dalle fiaccole, verso la Nostra Signora d’Europa all’alpe Motta.

    Sulle note del Silenzio don Larmi ha recitato la Preghiera dell’Alpino a ricordo di tutti i Caduti. Erano presenti oltre alle autorità civili e militari il past president nazionale Corrado Perona, il consigliere nazionale Cesare Lavizzari, il consigliere regionale Francesco Dotti e il console romeno George Milosan. Per gli Alpini in armi, i colonnelli Fabio Asso e Marco Tesolin. La manifestazione è concomitante alla gara intersezionale di slalom che è stata annullata a causa del forte vento.

    Aldo Maero