Ciao Nebbia

    0
    91

    Arrivederci caro Alfredo, quando ho ricevuto la triste notizia ho subito pensato ai vari pellegrinaggi in Adamello a cui abbiamo partecipato insieme, compreso il viaggio in auto da Bolzano, perché trascorrevi le vacanze estive con la tua Maria nel vostro appartamento sull’altopiano del Renon, non lontano dal soggiorno di Costalovara. Durante il viaggio ci confrontavamo sull’impegno per la nostra Associazione, ricordo la precisione e l’attenzione ai dettagli che mettevi in ogni Adunata, non lasciavi nulla al caso, a partire dalla meticolosa misurazione delle aree dell’Ammassamento, che avrebbe occupato ciascuna Sezione, a seconda della partecipazione stimata. Quella volta nel luglio 2008 eravamo in Val di Fumo e io “tiravo l’ala”, era una giornata no e tu mi sollecitavi precedendomi di pochi passi, ma senza abbandonarmi. All’ultima salita, per giungere dove si celebrava la Messa, avevi preteso che mi fermassi a prendere fiato anche se mancavano poche decine di metri alla meta, perché era giusto così. Ora hai proseguito il cammino, buon viaggio leggero, caro Primo capitano.

    Ildo Baiesi