Che sfortuna!

    0
    48

    Sono vittima del colmo della sfortuna: dopo aver preparato il mio zaino, tre giorni prima dell’Adunata di Parma mi sono fratturato la gamba sinistra in un’escursione in montagna. Perciò dovetti rinunciare e vedermi la sfilata in TV dal letto dell’ospedale.

    Lorenzo Fantin Lainate (MI)

    Sotto naia, in casi come il tuo, si diceva È naia , e si continuava. Per i lettori aggiungo che Fantin mi ha mandato una foto della sua ingessatura sulla quale figurano, in bell’ordine, gli scudetti delle cinque brigate alpine e la scritta Cara suora, cara suora son ferito… : un bell’esempio di alpinità pura. Solo che, per fortuna di Fantin, lui A domani ci arriverà , ancora decine di migliaia di volte.