CASALE MONFERRATO Commemorati i 18 alpini periti a Passo Gavia

    0
    15

    Anche quest’anno come ormai da ben vent’otto anni sono stati commemorati i 18 giovani alpini morti tragicamente al Passo Gavia nel 1954. Sulla vetta della Becca di Nona, è stata posata una croce e costruito un magnifico altare per la celebrazione liturgica.
    Tutto è stato ideato e progettato da Giorgio Francia, socio del gruppo di Ayas (Aosta) ma con radici monferrine, per adempiere ad un impegno verso i suoi commilitoni rimasti uccisi. Oltre trecento sono stati i partecipanti alla S. Messa celebrata da don Igor, parroco di Casale Popolo, accompagnata dai suoi magnifici
    cantori. Il canto ‘Signore delle cime’ ha chiuso la celebrazione.


    Gian Luigi Ravera