Cappelli rubati e ritrovati

    0
    262

    Ritrovate il vostro cappello.

    L’Adunata di Catania ha avuto un solo neo: il furto di cappelli alpini. Autori, giovani scooteristi che pensavano di essere spiritosi e collezionare cimeli. Vanno anche dette due cose: la prima che gli stessi giovani, o i loro genitori, quando
    hanno capito cosa significa il cappello, per un alpino, hanno provveduto a restituirlo consegnandolo alla polizia, ai carabinieri o alle redazioni dei giornali
    e delle televisioni. La seconda, che gli stessi derubati hanno distinto il singolo episodio dall’accoglienza dei catanesi, che stata davvero unica per calore e simpatia.
    Ecco dunque l’elenco e la descrizione dei cappelli che sono stati restituiti: due li custodiamo presso la redazione de L’Alpino, (via Marsala 9, tel. 02 29013181) essendoci stati consegnati a Catania.
    Degli altri precisiamo chi li ha in consegna. Aggiungiamo che i proprietari possono rivolgersi alla sezione ANA Sicilia, a Catania, al nr. 095 316275.
    Presso la redazione de L’Alpino di Milano:
    fregio artiglieria alpina 3 reggimento artiglieria da montagna; sul cappello ci sono 6 spille: adunata di Trieste dell’84 Adunata di Bologna dell’82 Adunata di Trento dell’87 Adunata di Udine dell’83 Adunata di Verona dell’81 e una medaglia con scritta ANA Rivara 1929/1979; Nappina verde con pennacchietto tricolore, una treccina tricolore sul davanti con stelline varie penna lunga. Un cappello molto vissuto.
    fregio fanteria alpina forse paracadutista o del btg. Susa nappina blu; sul cappello le medaglie dell’Adunata di Brescia e dell’Adunata di Catania. Penna lunga.
    Presso la sezione ANA di Catania:
    fregio 8 reggimento alpini nappina rossa con penna 25 cm. mostrine verdi con stelletta, una per parte, medaglia 75 Adunata di Catania, cinturino con stella grande al centro e 6 stelline sia a sinistra che a destra.
    fregio 3 artigliera alpina nappina verde con ovale in stoffa nera senza iniziali, penna 20 cm. con piumaggio tricolore alla base. Distintivo del btg. Vicenza 9 Alpini, 3 artiglieria da montagna Julia, sul lato opposto alla penna uno scudetto
    blu N.B.C. uno nero Specialista A un distintivo ovale dei Vespri Siciliani, 2 stelline con nastrino tricolore, resti di stelle alpine incollate, sotto il cinturino un cordoncino giallo neroverde; fodera interna tricolore.
    fregio del 4 alpini, nappina bianca con penna nera di 20 cm. medaglie della 73 Adunata di Brescia, della 75 di Catania (non originale) e Monte Cornua del 27 aprile 1996, sul cinturino un cordoncino in cuoio nero con stella centrale e 7 stelline sia a sinistra che a destra.
    fregio in stoffa (un po’ particolare) senza numero nappina rossa con penna 30 cm. medaglia 70 Adunata di Reggio Emilia e della 72 di Cremona, sul cinturino un cordoncino in cuoio nero con stella centrale e 5 stelline lato penna, 6 stelline lato opposto, sotto un altro cordoncino tricolore. Sul lato opposto alla penna un nastrino tricolore sbiadito, all’interno manca la cinghia di cuoio.
    Cappello non deformato fregio senza numero, nappina verde con ovale nero e iniziali CG. penna nera di 20 cm. con folto piumaggio tricolore alla base, 2 medaglie 75 Adunata di Catania (una per parte), scudetto nero a spilla ‘Marconista’.
    Presso la POLFER stazione FF.SS.:
    Cappello da congedanti con stemma del 4 alpini, nappina viola, penna circa 30 cm. con stella alpina incollata mostrina verde e distintivo quadrato associazione volontari italiani sangue senza numero del reggimento; Sotto lo stemma in stoffa un’altra stella alpina incollata sul cinturino una stella centrale
    con una punta rotta e altre piccole stellette (8 a sinistra e 8 a destra) e sotto al cinturino un cordone grigio.
    Presso la stazione dei carabinieri di piazza Dante a Catania:
    Nappina verde, penna con tricolore 7 alpini, stemma Valcordevole.
    18 medaglie Adunata distintivo del 50 anniversario della sezione di Valdobbiadene.
    Presso il gruppo alpini di Zurigo:
    Cappello con distintivo della Taurinense reparto trasmissioni.