BRESCIA Palazzolo sull'Oglio in festa con gli alpini

    0
    168

    La celebrazione dell’ottantesimo anniversario di fondazione, l’inaugurazione della nuova sede e del 25º anniversario del gemellaggio con il gruppo di Ginevra, ha visto sfilare per Palazzolo sull’Oglio un fiume di penne nere venute da tutta la Regione, da Cuneo e Asti e perfino da oltre confine per celebrare il compleanno del gruppo palazzolese guidato da Mario Simoni. La sfilata, partita dal palatenda che ha ospitato una mostra fotografica dedicata alla storia degli alpini e alla costruzione della nuova sede ha percorso le vie dei quartieri più antichi della città, accompagnata da tre fanfare e da centinaia di gagliardetti. Lunghissimo il corteo delle penne nere e grande la partecipazione alla Messa.

    Introdotta dal parroco don Giuseppe Bregoli, è stata officiata dal vescovo ausiliario di Brescia, monsignor Francesco Beschi. Al termine della liturgia, il corteo ha raggiunto la nuova sede, dove il sindaco Silvano Moreschi ha ricordato la storia del gruppo (uno dei più antichi della provincia), e ha spiegato le motivazioni che hanno indotto gli alpini a dedicare la sede alla memoria di Emilio Bonari e del figlio Franco, la sala riunioni agli alpini e artiglieri Caduti e all’alpino Pietro Cucchi.

    Sono poi intervenuti il presidente della Provincia Alberto Cavalli, l’assessore provinciale allo Sport Alessandro Sala e il presidente della sezione di Brescia Davide Forlani che ha sottolineato l’importanza dell’esempio dato dal gruppo palazzolese realizzando interamente con il proprio lavoro il progetto elaborato da Franco Bonari. È seguita la benedizione da parte del vescovo e il taglio del nastro affidato alla signora Eugenia Bonari. Il compleanno degli alpini palazzolesi si era aperto tre giorni prima con il concerto del coro alpino di Palazzolo, e il coro La Grigna di Lecco e la premiazione degli alpini benemeriti.

    L.D.