BOLOGNESE ROMAGNOLA – Un viaggio per l’Ucraina

    0
    56

    Ancora una volta scatta la fantastica molla della solidarietà: la pubblica assistenza e il Comune di Sasso Marconi, insieme a quello di Marzabotto, per rispondere ad un appello delle suore del Cenacolo Mariano di Borgonuovo di Pontecchio Marconi, hanno organizzato una raccolta di beni di ogni genere e attivato un convoglio formato da uomini e mezzi per portare sostegno e conforto, nelle terre limitrofe all’Ucraina sconvolte dalla guerra.

    Il Gruppo di Casalecchio di Reno-Sasso Marconi, chiamato a contribuire, in meno del tempo di una telefonata ha attivato uomini e reso operativi i mezzi disponibili, con destinazione Auschwitz, come prima tappa. Dopo la prima notte di viaggio, a metà giornata del giorno successivo, si è giunti alla prima sosta, dove ad attendere i volontari c’erano le suore missionarie per la consegna e la distribuzione di una prima parte di aiuti, prevalentemente giocattoli per bambini, che le suore assistono e accudiscono. Sono state proprio le religiose ad ospitare i volontari quale ringraziamento per il loro contributo.

    La mattina successiva, accompagnati dalle suore e da una guida locale, visita ad Auschwitz e Birkenau. In un attimo abbiamo ripercorso e rivissuto con la memoria, i luoghi dove sono morti di atrocità e stenti milioni di persone. Nel pomeriggio dopo un breve festeggiamento con i bambini e quanti hanno offerto ospitalità, si è ripreso il viaggio fino al confine ucraino per la consegna dell’ultima parte degli aiuti presso un’altra struttura di sostentamento. Dopo i saluti e gli immancabili ringraziamenti reciproci, si ritorna a casa. Nelle nostre menti rimangono impresse le difficilissime condizioni in cui vivono le popolazioni di quei luoghi e la felicità che abbiamo donato loro con i nostri aiuti.

    Claudio Malossi