Applausi agli alpini del Servizio d'Ordine Nazionale

    0
    42

    Ultimi a sfilare all’Adunata, come da tradizione, i volontari del Servizio d’Ordine Nazionale (SON). Sono i 180 alpini che per tutta la settimana dell’Adunata, e anche nei giorni immediatamente successivi, lavorano per allestire uffici, magazzini e soprattutto che svolgono il più specifico servizio d’ordine nei giorni clou dell’Adunata. Infine provvedono al regolare svolgimento della sfilata.

    La loro opera non ha soste e spesso non è neanche facile, specie quando il loro intervento è richiesto per evitare incidenti di percorso con qualche alpino che scambia l’Adunata per una irrefrenabile scampagnata. Sfilano sempre per ultimi, come si diceva, e come è avvenuto anche ad Asiago, con alla testa il comandante del SON Giorgio Balossini e il consigliere nazionale delegato al Servizio d’Ordine Nazionale Dante Soravito De Franceschi (nella foto).

    Ad Asiago c’è stato un fuori programma tutto speciale per gli uomini del SON: mercoledì 10, una folta delegazione si è trasferita a San Pietro in Gu, in provincia di Padova, per deporre una corona sulla tomba di Gianfranco Biasia, il vice comandante del SON scomparso l’anno scorso dopo una malattia sopportata con grande spirito alpino e fede cristiana. Fedeli al motto onorare i morti aiutando i vivi , i volontari hanno anche raccolto una piccola somma che è stata data in beneficenza.