Alpini, italiani, austriaci, tedeschi e Sch tzen

    0
    550

     

    Sabato 17 ottobre al Cimitero Militare Internazionale di Amras Innsbruck si è tenuta l’annuale cerimonia commemorativa in ricordo dei Caduti delle due guerre mondiali, organizzata dalla Oesterreichisches Schwarzes Kreuz (Croce Nera Austriaca) con la collaborazione del Comando Militare del Tirolo. Cerimonia austera e solenne che vuole onorare senza distinzioni di bandiere e/o nazionalità chi ha dovuto dare la vita per la propria Patria.

    A conferma erano presenti i picchetti d’onore dell’Esercito austriaco, tedesco e in rappresentanza di quello italiano un picchetto del 5º reggimento Alpini; tra le molte rappresentanze diplomatiche, politiche e militari era presente il col. Alfredo Massimo De Fonzo, del comando Truppe alpine. Presenti anche l’ambasciatore italiano a Vienna e l’assessore provinciale di Trento Panizza in rappresentanza della Regione Trentino Alto Adige.

    Nutrita inoltre la presenza delle varie Associazioni come i Kaiserjäger, gli Sch tzen del Tirolo e dell’Alto Adige, le Bandiere e i Labari delle nostre Associazioni d’Arma, i vessilli delle sezioni ANA di Bolzano, di Asiago e di Trento oltre ad una ventina di gagliardetti (9 della sola sezione di Bolzano).

    In diversi momenti sono stati suonati gli inni nazionali di Austria, Germania, Italia, Russia, Ucraina e del Tirolo; le allocuzioni sono state tenute in tedesco e in italiano. Il momento religioso si è svolto con una liturgia in lingua tedesca e italiana e concluso con la recita comunitaria del Padre Nostro in latino. Non sono mancate le salve d’onore da parte degli Sch tzen di Pradl e dei Kaiserjäger del Tirolo.

    Per la deposizione delle corone ogni rappresentanza si è recata nel proprio settore del cimitero. La cerimonia si è poi conclusa con una sfilata di tutte le rappresentanze militari e delle varie associazioni presenti accompagnate dal suono della fanfara militare del Tirolo. Come da programma i partecipanti sono stati graditi ospiti della Croce Nera del Tirolo per un rinfresco presso la caserma del comando militare del Tirolo.

    Ildo Baiesi

    Pubblicato sul numero di novembre 2009 de L’Alpino.