Afghanistan – Razzo su base: un carabiniere ucciso, due feriti

    0
    232

    Un carabiniere è morto e altri due sono rimasti feriti in un attacco talebano: è avvenuto in un campo di addestramento della polizia afgana, ad Adraskan, contro il quale è stato sparato un razzo, esploso contro una garitta di osservazione. La vittima è il carabiniere scelto Manuele Braj, 30enne originario di Galatina (Lecce), effettivo al 13° Reggimento Friuli-Venezia Giulia di stanza a Gorizia.

     

    Era alla sua quinta missione di peacekeeping all’estero. Lascia la moglie, 28enne, e il figlio di otto mesi. I due carabinieri feriti non sono in pericolo di vita: sono il maresciallo capo Dario Cristinelli, 37 anni, di Lovere (Bergamo) e il carabiniere scelto Emiliano Asta, 29, di Alcamo (Trapani), effettivi il primo alla seconda Brigata mobile di Livorno e il secondo al 7° Reggimento “Trentino Alto Adige” distanza a Laives (Bolzano). Hanno riportato lesioni alle gambe e sono stati ricoverati all’ospedale militare americano di Shindand. Un quarto carabiniere è rimasto illeso.

    Il rientro della salma del carabiniere scelto Manuele Braj è previsto per il 27 giugno, alle ore 10.30, all’aeroporto di Ciampino.

    La garitta di osservazione colpita.