17.7 C
Milano
sabato, 25 Maggio 2024

Abbiamo camminato insieme

Partecipare a una grande Adunata nazionale è uno stato d’animo e all’Aquila è stato bellissimo esserci. Chi c’era dal 15 al 17 maggio 2015 ha scoperto che dall’anno della loro costituzione gli alpini hanno onorato e rinnovato costantemente il loro giuramento di fedeltà alla Patria e che quasi 100 anni fa decisero in tanti di farlo sfilando in memoria di coloro che avevano perso la vita in Guerra. Da allora non hanno mai abbandonato la tradizione della loro Adunata nazionale, che rinnova ogni anno quel ricordo di una grande tragedia ma rappresenta anche una filosofia di vita che unisce quanti hanno prestato servizio in guerra e in pace in questo glorioso Corpo.

Cappelli persi e trovati all'Adunata a L'Aquila

Come consuetudine pubblichiamo l'elenco dei cappelli alpini persi e trovati all'Adunata. La lista sarà aggiornata regolarmente.

Il saluto del ministro della Difesa agli alpini

#alpiniadunata2015

Il ministro della Difesa Roberta Pinotti è giunta a L'Aquila per salutare gli alpini in occasione dell'88ma Adunata nazionale. Questo il messaggio che ha rivolto agli alpini:

Dieci ore di sfilata per dire L'Aquila è viva!

#alpiniadunata2015

Dieci ore è durata la grande sfilata degli alpini a L'Aquila. Lungo tutti i 2 km e mezzo del percorso gli aquilani hanno risposto con tanti applausi e grande affetto verso le penne nere, in particolare per i volontari della Protezione Civile Ana che ha portato uno striscione con la scritta: “6 aprile 2009 - maggio 2015, siamo ancora tutti qui...”. Erano giunti in più di 8mila nei mesi successivi al terremoto e sono tornati per portare alla popolazione l'affetto e il calore tipico degli alpini.

Con loro le penne nere giunte a L'Aquila da tutt'Italia e dai cinque continenti in cui sono presenti le Sezioni Ana. E i cittadini di L'Aquila li hanno accolti con tanti “Viva gli alpini!” e tanti “Grazie!” e le penne nere hanno ricambiato alzando a gran voce “Viva L'Aquila!”. La sfilata è stata aperta dagli alpini in armi del 9° reggimento e dagli ufficiali delle Truppe Alpine. Quindi sono stati resi gli onori al Labaro dell'Ana che si fregia di 216 medaglie d'oro.

Secondo giorno di Adunata: il messaggio del Presidente Mattarella agli alpini

#alpiniadunata2015

Il secondo giorno di Adunata è stato aperto dall'incontro con gli alpini all'estero, avvenuto nel teatro Ridotto de L'Aquila. Il Presidente dell'Ana Sebastiano Favero ha salutato le rappresentanze degli alpini che vivono all'estero, molti dei quali emigrati tanti anni fa anche dall'Abruzzo. Ricordiamo che l'Ana conta 30 Sezioni in cinque Continenti.

All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, il comandante delle Truppe Alpine gen. D. Federico Bonato, il responsabile delle Sezioni all'estero dell'Associazione Ferruccio Minelli.

Alzabandiera: l'avvio ufficiale dell'Adunata

#alpiniadunata2015

L'alzabandiera in Piazza d'Armi ha aperto il sipario sull'88ª Adunata nazionale degli alpini. Come da tradizione il primo atto dell'Adunata è l'omaggio al Tricolore, “uno dei momenti più importanti, segno dell'attaccamento all'Italia”, ha ricordato il Presidente dell'Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero.

Ha partecipato alla cerimonia con il comandante delle Truppe Alpine gen. D. Federico Bonato e al sindaco Massimo Cialente che ha parlato dell'Adunata come una grande scelta di solidarietà degli alpini in una città ferita: “E' una iniezione di fiducia e orgoglio per L'Aquila e dopo sei anni è il primo grande momento di gioia collettiva della comunità”.

Onori alla Bandiera di Guerra del 9° Alpini

#alpiniadunata2015

Davanti alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, indiscusso capolavoro dell’arte abruzzese d’ogni tempo, ha preso forma il corteo che ha accompagnato l’arrivo della Bandiera di Guerra del 9° reggimento alpini, attualmente inquadrato nella brigata Taurinense.

La storia della città de L’Aquila si intreccia da sempre con quella del Reggimento, costituito nel luglio 1921, oggi al comando del generale Massimo Iacobucci. Dimostrazione di questa simbiosi è stata la gente, commossa e silenziosa, disposta lungo viale Crispi e corso Federico II fino in piazza Duomo, dove la Bandiera ha ricevuto gli onori finali.

Treni e navette speciali per l'Adunata

#alpiniadunata2015

Per facilitare la mobilità dei partecipanti, attesi da ogni parte d’Italia, Trenitalia ha programmato, nei 3 giorni della manifestazione, con la collaborazione della Regione Abruzzo, 43 treni straordinari in aggiunta a quelli già previsti in orario.

I treni

L’Ama ha istituito 6 linee speciali di navette e bus che copriranno tutte le aree dove sono dislocati i campi e le zone d'accoglienza.

Le navette

L'apertura dell'88ª Adunata a L'Aquila

#alpiniadunata2015

L'alzabandiera in Piazza d'Armi a L'Aquila ha sancito l'inizio dell'88ª Adunata nazionale degli alpini. A L'Aquila e provincia sono previste 300mila presenze che animeranno la città. Alle ore 11 sarà inaugurata al Parco del Castello la “Cittadella degli Alpini” che ha aperto già nella giornata odierna le porte alle scolaresche. Nel parco, situato ai piedi del Castello, sono state create numerose “isole” immerse nel verde, dedicate ciascuna a un tema: alpini, artiglieria da Montagna, genio, trasmissioni, cavalleria, addestramento allo sci e all’arrampicata, i rangers, meteorologia alpina e storia del glorioso Corpo. Alla Cittadella è esposta al pubblico la mostra “Gli alpini ci sono... sempre!” che racconta, attraverso spettacolari immagini, gli interventi dell'Associazione Nazionale Alpini in aiuto alla popolazione in occasione delle calamità naturali e le missioni delle Truppe Alpine all'estero, dall'Afghanistan alla Repubblica Centrafricana.

"Gli alpini ci sono… sempre!", mostra sui soccorsi delle penne nere in Italia e...

#alpiniadunata2015

Gli aiuti alla popolazione colpita dal sisma del 2009 – ma più in generale tutti gli interventi degli alpini in armi e in congedo per soccorrere e ricostruire – saranno oggetto di una originale mostra fotografica organizzata all’Aquila dall’Associazione Nazionale Alpini in collaborazione con le Truppe Alpine dell’Esercito, in occasione dell’88ma adunata che si terrà nella cittadina abruzzese dal 15 al 17 maggio. 

“Gli Italiani di Crimea”, mostra a L’Aquila nei giorni dell’Adunata

#alpiniadunata2015

Dal 14 al 17 maggio, in occasione dell’Adunata nazionale, L’Aquila ospiterà la mostra fotografica itinerante che racconta la storia degli Italiani di Crimea: una piccola comunità emigrata nell’Ottocento e vittima, nel 1942, di una deportazione di massa nei Gulag dell’Asia Centrale, negli stessi campi di prigionia e di lavori forzati in cui furono rinchiusi migliaia di prigionieri di guerra italiani catturati dall’Armata Rossa e dei quali si sono perse le tracce.

Un film sull’Adunata girato dagli allievi del Centro Sperimentale

#alpiniadunata2015

Mancano poche ore all’inizio dell’88ª Adunata nazionale e gli allievi del Corso di Reportage Audiovisivo della sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia saranno in prima linea per raccogliere immagini, testimonianze, racconti, esperienze.