“Marcia dell’ultima notte” da Pizzighettone a Castelgerundo

0
481

Sabato 4 febbraio il gruppo alpini di Castiglione d’Adda (Sezione Cremona-Mantova) organizza la 6ª edizione de “La marcia dell’ultima notte”, in ricordo del sacrificio dell’Armir durante la ritirata di Russia e del Beato don Carlo Gnocchi, cappellano della Divisione Tridentina. La Marcia vuole rendere omaggio anche alla Protezione Civile ANA e a quanti sono “andati avanti” durante il servizio volontario di protezione civile.

La marcia si svolgerà nel buio (munirsi di torcia elettrica) su strade secondarie, con un percorso di circa 6 km, fino al monumento ai Caduti di Cavacurta, accompagnati dal freddo, in silenzio, nel ricordo di “coloro che sono rimasti là al fianco del bosco di betulle”.

PROGRAMMA

  • Ore 10 nel piazzale della Stazione del comune di Casalpusterlengo – Lodi, cerimonia dell’alzabandiera e deposizione della corona al monumento ai Caduti di Russia.
  • Ore 15:30 inizio marcia dal monumento ai Caduti in Via Porta Soccorso a Pizzighettone (Cremona).
  • Ore 18:30, nella chiesa Parrocchiale in località Cavacurta di Castelgerundo, Messa in suffragio dei Caduti della campagna di Russia e di coloro che sono “andati avanti” nell’espletamento del servizio volontario della Protezione Civile ANA, celebrata dal cappellano della Sezione di Piacenza don Stefano Garilli.

Al termine della celebrazione per i partecipanti alla marcia momento conviviale con ristoro caldo.