La Torre Troyana simbolo dell’Adunata di Asti

0
116

#alpiniadunata2016

La Torre Troyana simbolo di Asti e dell’89° Adunata Nazione Ana 2016: è questo l’emblema scelto dal COA, il Comitato organizzatore dell’evento che sarà ospitato ad Asti dal 13 al 15 maggio 2016. Il COA ha affidato allo studio grafico delle CreATive la realizzazione dell’immagine coordinata dell’Adunata 2016. Tutto il materiale (locandine, manifesti, guida all’Adunata, ecc.) sarà contrassegnato dall’immagine della Torre Troyana avvolta da una bandiera tricolore.

Con i suoi 44 metri d’altezza, la torre, detta anche torre dell’Orologio, svetta su piazza Medici, cuore della città, ed è una delle torri medievali meglio conservate del Piemonte. La costruzione risale alla seconda metà del XIII secolo su progetto della famiglia Troya, una delle famiglie dell’aristocrazia mercantile cittadina che praticava l’attività finanziaria in numerose città europee.

Nel secolo XV, la torre passò al Comune che vi installò la campana civica per il suono delle ore. La campana attuale è del 1531 ed è una delle più antiche campane del Piemonte. Negli Anni 90 la torre è stata restaurata. 

Si arriva in vetta su una scala in legno di 199 scalini. Già salendo la scala, attraverso le 12 finestre bifore, si gode uno spettacolo magnifico sulla città di Asti ma il punto panoramico più bello è in cima alla torre. 

Gli Alpini di Asti hanno intenzione di richiedere al Comune la possibilità di gestire e tenere aperta la torre insieme all’Associazione Astigiani proprio partendo dai giorni dell’Adunata di maggio 2016, come ha annunciato il presidente Ana Asti Adriano Blengio.


EVENTI DI ASPETTANDO L’ADUNATA 2016

Venerdì 18 dicembre altro appuntamento del calendario degli eventi “Aspettando l’Adunata 2016: alle 20,30, Suggestioni melodiche al Teatro Alfieri di Asti. Si esibiranno il coro Ana Vallebelbo (35 coristi diretti da Sergio Ivaldi) che presenterà un repertorio introduttivo dell’Adunata, il coro “Clericalia et Alia”, diretto da Mario Radatti, e la banda La Tenentina di Tigliole, diretta da Daniele Pasciuta. Sul palco anche la cantante Valentina Grautier che canterà “Oltre il buio”, brano dedicato all’animo della donna durante la guerra. L’ingresso è gratuito.

Si continua il giorno dopo, sabato 19 dicembre dalle 17, con Insieme per l’inclusione studenti in concerto. Esibizione in musica dei ragazzi e ragazze del Liceo artistico Benedetto Alfieri, Liceo Classico Vittorio Alfieri, Liceo Scientifico Vercelli, Istituto di musica Verdi, Asti Sistema Orchestra. Serata in collaborazione con la Consulta giovanile. Ingresso libero. Il ricavato contribuirà a finanziare un parco giochi per bimbi disabili.

I due concerti hanno patrocinio e sostegno dell’Ufficio scolastico, la Regione, la Provincia, il Comune, la Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, il Consiglio dei ragazzi e Le Città sostenibili.

La locandina »

Per maggiori info: www.asti2016.it