Il Ministro e il cappello

0
68

Gentilissimo direttore, premetto che essendo solo un aggregato non dovrei intervenire, ma siccome tengo molto agli alpini devo rilevare un episodio visto da tutti in Tv domenica durante la sfilata a L’Aquila. Anche negli alpini due pesi e due misure? 

Dopo tutte le discussioni sul fatto che non sia permesso a chi non è stato alpino, indossare il cappello da alpino, regola che ritengo molto giusta, tutta Italia ha visto la ministra rappresentante il Governo, indossare il cappello alpino e tenerlo per tutto il tempo. Nulla di personale contro la ministra, ma se si vieta ad una povera vedova di indossare il cappello del suo caro marito in un gesto simbolico di ricordo per ciò che lui è stato, non mi riesce proprio di trovare una motivazione valida perché a una persona che nulla ha a che vedere con gli alpini sia permesso di farlo.

Pierluigi Campasso

Chi ha seguito la scena in diretta, ha visto che il ministro Pinotti non si era certo portata il cappello per esibirsi o per piaggeria. In realtà, è stata una mano, da dietro, a metterle in testa un bruttissimo cappello, senza che lei ne avesse fatto richiesta o avesse espresso il consenso. Con un certo imbarazzo, lei ha abbozzato a toglierlo, poi, forse temendo che fosse interpretato come gesto di scortesia, ha deciso di tenerlo. Tutto qui.