Ottomila “Babbi Natale” per il Regina Margherita

0
37

Happening con spettacolo di musica e magia per i ricoverati dell’ospedale infantile. Obiettivo: raccogliere fondi per il progetto di pet therapy presso il nosocomio cittadino. Oltre 8.000 persone vestite da Babbo Natale, compresi gli alpini della sezione ANA di Torino che, con il neonato Coordinamento Giovani, la Protezione civile ANA, i suoi rocciatori e alcuni Gruppi della sezione, hanno supportato la manifestazione, offrendo cioccolata calda, castagne e vin brulé. 

 

Alle 10, il carosello della Fanfara Montenero della Sezione di Torino, ha dato il via alla festa che è proseguita con l’arrivo di alcune centinaia di motociclisti su moto di grossa cilindrata, rigorosamente vestiti da Babbo Natale, per portare un sorriso ai bambini ricoverati che, a centinaia, hanno assistito dalle finestre dell’ospedale.

L’happening si è svolto su iniziativa della onlus Forma, Fondazione Ospedale Regina Margherita, che ha raccolto i fondi necessari per il progetto di pet therapy con i cani “gli angeli custodi a quattro zampe”. Marco Berry ha condotto uno spettacolo di musica e magia durante il quale si sono succeduti diversi artisti sul palco. Oltre ai Vigili del Fuoco, che hanno salutato la folla dei Babbo Natale da un cestello posizionato a 60 metri di altezza, i rocciatori dell’ANA si sono calati dal tetto dell’ospedale vestiti anche loro da Babbo Natale.

Una rappresentanza di Babbo Natale alpini, si è recata all’interno dei reparti, per portare i doni ai piccoli ricoverati e per cantare con loro alcuni canti alpini natalizi. L’iniziativa, denominata “Babbo Natale in Forma”, giunta quest’anno alla seconda edizione, è sicuramente stata un grande successo e, questo, farà sì che l’anno prossimo gli organizzatori punteranno, per la terza edizione, a battere il record delle 8.000 presenze. Sempre per la raccolta fondi, la Forma Onlus, ha comunicato di aver distribuito più di 12.000 costumi da Babbo Natale.

Grande la partecipazione degli alpini torinesi, guidati dal Presidente Gianfranco Revello, dal vice presidente Negro e dal coordinatore della Protezione civile sezionale Roberto Grosso, che si sono detti entusiasti dell’ iniziativa, garantendo fin d’ora la partecipazione della Sezione di Torino all’ edizione 2012.