Gli alpini in Duomo a Milano

0
10

Domenica 14 dicembre gli alpini hanno partecipato alla tradizionale S. Messa di Natale in Duomo, organizzata dalla sezione ANA di Milano. Schierati sul sagrato della cattedrale c’erano il Labaro dell’Associazione, scortato dal comandante delle Truppe alpine generale Bruno Petti, dal presidente nazionale Corrado Perona e dai consiglieri nazionali. Tutt’attorno decine di vessilli e gagliardetti in rappresentanza delle sezioni e dei gruppi dell’ANA, un reparto in armi, la Fanfara della brigata Taurinense e la fanfara storica della sezione ANA di Vicenza.

 

La S. Messa è stata celebrata dall’arcivescovo di Milano, cardinale Dionigi Tettamanzi, che nell’omelia ricordato i Caduti in guerra e in pace e l’importante attività degli alpini impegnati nelle missioni all’estero. Parlando agli alpini in congedo ha esortato a continuare l’impegno nella solidarietà verso quanti ne hanno più bisogno. ‘Onorare i morti, aiutando i vivi’ è la frase che ha voluto sottolineare nella tradizionale allocuzione sul sagrato del Duomo Tito Dagrada, ufficiale degli alpini che ha raccolto il testimone che per anni era stato di Peppino Prisco. Il saluto degli alpini alla città è stato portato dal presidente della Sezione di Milano Giorgio Urbinati. Tra le autorità civili erano presenti il vice sindaco Riccardo De Corato, l’assessore regionale Pier Gianni Prosperini e l’assessore della Regione Veneto Elena Donazzan. Da piazza del Duomo gli alpini hanno sfilato fino al Famedio di largo Gemelli dove è stata deposta una corona in omaggio ai Caduti. Guarda le foto