Articolo Alpino

Un ponte Italia-Russia


  Argomento: Ponte Nikolajewka

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Maggio 2018 dell'Alpino


Sono ormai in fase conclusiva i lavori della costruzione del “Ponte degli Alpini per l’amicizia” che il Consiglio Direttivo Nazionale, nella seduta del 12 ottobre 2013, aveva deliberato di costruire a Nikolajewka, in sostituzione di quello esistente, vecchio, malridotto e non più utilizzabile. Il 26 gennaio 1943 gli alpini e i soldati di altri reparti dell’Esercito italiano, impegnati nella ritirata dal fronte del Don, quel ponte lo attraversarono per continuare la loro marcia, il loro cammino verso l’Italia, per poter ritornare a “baita”; lo percorsero dopo essere usciti dai sottopassi, tutt’oggi esistenti e visitabili, del terrapieno della ferrovia, che si trovano a 1 km dal ponte di Nikolajewka. 

L’Ana sta portando a termine quest’opera impegnativa, voluta per continuare a ricordare, per onorare e per perpetuare la memoria di tutti i Caduti e dispersi nella tragica Campagna di Russia. Dal 19 al 22 marzo scorso una delegazione, guidata dal Presidente nazionale Sebastiano Favero, si è recata in Russia per incontrare le autorità civili di Livenka- Nikolajewka, della città di Biurice e della città di Rossosch, per fare il punto della situazione su i lavori in programma per ultimare il ponte, per la manutenzione straordinaria che periodicamente viene fatta all’edificio e alle strutture dell’asilo e per programmare, nei dettagli, le cerimonie ufficiali, civili, religiose e quelle associative, previste per l’inaugurazione del “Ponte degli Alpini per l’Amicizia”, per il 25º di costruzione dell’Asilo Sorriso e del 75º anniversario della Campagna di Russia, vissuta e sofferta dai soldati, italiani e russi. Per tutti gli alpini e amici, che desiderano partecipare alle cerimonie e visitare i luoghi storici, si è provveduto a definire, con l’agenzia di viaggi Iot, le proposte di viaggio illustrate in queste pagine.


IL PROGRAMMA

  • Giovedì 13 settembre: a Birjuč incontro con le autorità civili, visita della città e in serata spettacolo folcloristico;
  • Venerdì 14 settembre: inaugurazione del “Ponte degli Alpini per l’Amicizia” a Livenka/Nikolajewka; visita con deposizione e omaggio floreale al cippo della fossa comune;
  • Sabato 15 settembre: celebrazioni per il 25° dell’Asilo Sorriso a Rossosch; a seguire Messa, onore ai Caduti e interventi delle autorità;
  • Domenica 16 settembre: cerimonie per il 75° della Campagna di Russia sul Don.

LE PRENOTAZIONI

Per partecipare al viaggio in Russia è necessario contattare la Sezione Ana d’appartenenza, richiedere e compilare la scheda di iscrizione entro l'11 luglio 2018.
Per maggiori informazioni sul viaggio è possibile contattare l’agenzia Iot di Gorizia: Marco Devescovi o Lara Barriviera, tel. 0481/530900 + tasto 2 (dal lunedì al venerdì ore 9-12).
Per esigenze organizzative vi preghiamo di prenotare il prima possibile.

PARTENZE DA MILANO E VENEZIA

ROSSOSCH E MOSCA
12-16 settembre (solo da Venezia; collegamento per il Don in aereo) 4 giorni - 50 posti - 1.170 euro
12-17 settembre (collegamento per il Don in aereo) 6 giorni - 120 posti - 1.350 euro

ROSSOSCH, MOSCA E SAN PIETROBURGO
12-19 settembre (collegamento per il Don in treno) 8 giorni - 105 posti - 1.530 euro
13-20 settembre (collegamento per il Don in treno) 8 giorni - 80 posti - 1.530 euro
12-19 settembre (collegamento per il Don in aereo) 8 giorni - 95 posti - 1.630 euro

Nei prezzi è compreso il costo per il visto consolare, pari a 80 euro a persona.


IN CAMPER A ROSSOSCH

Dal 13 al 16 settembre 2018 l’Ana organizza un viaggio in Russia, in occasione dell’inaugurazione a Nikolajewka del “Ponte degli alpini per l’amicizia”, del 25º dell’Asilo Sorriso a Rossosch e per ricordare il 75º della Campagna di Russia. A quanti volessero viaggiare con mezzi propri in camper dall’Italia alla Russia l’amministrazione comunale di Rossosch mette a disposizione un’area attrezzata. Chi fosse interessato dovrà comunicarlo entro il 31 luglio alla Segreteria nazionale Ana, tel. 02/62410200. Gli alpini non sono nuovi a traversate di questo tipo: ricordiamo su tutte l’impresa Icaro (acronimo di In Camper A ROssosch) entrata nel “Guinness dei primati”: 95 camper provenienti da 32 Sezioni Ana con 13 mezzi di supporto logistico si trasferirono in colonna da Milano alla cittadina russa in sette giorni attraverso Italia, Austria, Ungheria, Ucraina e Russia (e ritorno) per consentire a 332 alpini e familiari di partecipare all’inaugurazione dell’Asilo Sorriso. Dopo 25 anni riusciranno le penne nere a battere questo record?

  26/06/2018

Commenti 0

 

2002/2018 © Ana.it. Tutti i diritti riservati. Questo sito è di proprietà della Associazione Nazionale Alpini
P.IVA/C.F. 02193630155
L'uso degli indirizzi mail riportati su questo sito è esclusivamente finalizzato ad usi associativi. E' vietata la riproduzione anche parziale - Marchio registrato
FAQ - Privacy - Credits