Un Tricolore in ogni casa

    0
    10
    Se in Italia i nostri 340.000 iscritti e loro estimatori facessero sventolare il Tricolore non un giorno ma tutti i giorni dell’anno come faccio io, sarebbe un grande risultato.
    So che è solo utopia, perché anche all’interno dell’ANA ci sono tanti associati condizionati da un assurdo rispetto che non li fa essere coerenti fino in fondo. Ma se andiamo nel nord Europa non c’è casa che fuori non abbia il suo pennone
    e la bandiera. Forse siamo meno di loro?
    Esponiamo il nostro vessillo sempre e, credetemi, quando lo vedremo sventolare lo ammireremo sempre più bello, sempre più nostro.

    Ugo Mabellini Vigolo Marchese (PC)


    Bella proposta purtroppo avvilita da quel Se iniziale. Infatti noi italiani, alpini compresi, proviamo una specie di timore verso tutto ciò che ha attinenza con l’amor di patria, cosa che non riscontriamo nelle altre Nazioni. Ho una teoria: in noi gioca lo scetticismo derivante da duemila anni di storia vissuti con singolare intensità.