Tutto pronto per accogliere l’ondata gioiosa

    0
    4

    Musei aperti fino alle 22, con prezzi ridotti, e una vetrofania sulle vetrine di bar e negozi “amici degli alpini” con prezzi bloccati, e una “Alpini card” per viaggiare su tutta la rete di trasporto provinciale dal 6 al 14 maggio. Sono solo alcune delle iniziative messe in atto per consentire una buona riuscita dell’Adunata che, dal numero di prenotazioni in tutta la provincia, dalla val Pusteria alla Val Senales, all’Oltradige, sta registrando il tutto esaurito.

    Per quanto riguarda la sistemazione in città, oltre alla disponibilità dei numerosi alberghi, ci saranno 18 grandi attendamenti e 22 alloggiamenti collettivi al coperto che in totale ospiteranno ventiduemila persone. Nella vasta zona delle Fiera di Bolzano troveranno ospitalità tremila alpini mentre il Palaonda resterà di riserva logistica per imprevisti che sono sempre da considerare dal momento che è impossibile, a priori, conoscere quanti saranno coloro che arriveranno per questa grande Adunata.

    La sola Azienda di Soggiorno ha raccolto e smistato 12 mila richieste non solo di singole persone ma di gruppi ed è altrettanto impossibile conoscere il numero di coloro che si sono rivolti, nelle proprie città, alle agenzie turistiche che a loro Tutto pronto per accogliere l’ondata gioiosa volta avevano comperato posti letto negli alberghi.

    Dicevamo della “Alpini Card” – che avrà validità dal 6 al 14 maggio – per il trasporto in tutta la provincia di Bolzano su autobus urbani ed extraurbani, treni e funivie al costo di 15 euro. L’Azienda di Turismo di Bolzano, oltre ad una guida dedicata all’Adunata, ha predisposto anche una guida digitale per cellulari: è la prima volta che viene lanciata e se avrà successo sarà adottata anche per il periodo del mercatino di Natale, il cui grande successo ha mosso tante altre città ad organizzarlo nel periodo natalizio.

    Il grande afflusso di ospiti a Bolzano non consentirà visite guidate: in compenso in città ci saranno 5 stand con 25 fra guide ed esperti per ogni tipo di informazione. L’Azienda di soggiorno e turismo di Bolzano distribuirà 300 mila piantine della città, 50 mila guide turistiche, mentre 300 mila guide dell’Adunata sono state spedite ai gruppi ANA.

    Posti di ristoro – Come di consueto, all’Adunata ci saranno non solo banchi con prodotti gastronomici (circa 200) ma anche quattro grandi servizi di catering: al parco della stazione ferroviaria, a Palazzo Campofranco (in piazza Walther), sui prati del Talvera e in piazza della Vittoria.

    Cittadella degli Alpini – Sarà allestita sui prati del Talvera. (leggi l’articolo correlato »)

    Tribune – Oltre a quella per le autorità in piazza del Tribunale, dove saranno resi gli onori al Labaro dagli alpini che sfilano, ci saranno tribune per il pubblico in via Orazio, in piazza Cristo Re, in piazza Adriano e una pedana per disabili.

    Toilettes – Saranno ben 1210, di cui 730 chimiche. In più ci saranno, collegati alla rete fognaria, 40 box multipli e 40 box per disabili.

    Parcheggi – Non sono previste particolari aree dedicate al parcheggio delle auto. Siete perciò pregati di utilizzare i mezzi pubblici, lasciando l’auto nelle località di soggiorno o comunque fuori città.

    Il resto, sarà festa, con oltre 90 tra fanfare e cori. Festa alpina, con una sola raccomandazione: di questa Adunata, come del resto delle altre, si parlerà a lungo. Lasciamo un buon ricordo, non solo ai nostri reparti di stanza quassù, ma soprattutto alla gente non solo di Bolzano ma anche delle altre città e paesi della provincia, che così tanti alpini, tutti in una volta, non li ha mai visti.