SVIZZERA – Il gruppo di Ginevra a “INTER 13”

    0
    4

    Sul sito militare di Epesses nel cantone di Ginevra è stato simulato lo scenario di una catastrofe provocata dal deragliamento di un treno carico di gas liquido, con incendi e crollo di un intero centro abitato. Oltre 650 le simulazioni di intervenenti, tra forze armate di terra e aria, polizia, pompieri, protezione civile, appartenenti all’esercito svizzero e francese e ai corpi di soccorso e pompieri dei due Paesi.

     

    Erano presenti il capo dell’esercito svizzero André Blattmann, il presidente del Gran Consiglio, Gabriel Barrillier, gli addetti militari in Svizzera dei paesi accreditati presso la Confederazione, tra i quali il col. Carlo Emiliani dei granatieri di Sardegna, addetto militare italiano e il capogruppo di Ginevra Antonio Strappazzon. Al termine dell’esercitazione, l’accoglienza nella caserma dei Vernets è stata degna di un grande ristorante e ha dato al capogruppo l’occasione di brindare fraternamente con le autorità intervenute.