Sui luoghi della Grande Guerra

    0
    7

    È stata un’esperienza indimenticabile quella vissuta dai 314 passeggeri che l’8 aprile scorso hanno viaggiato da Isola della Scala a Bassano del Grappa su un treno dei primi del Novecento, trainato da una locomotiva a vapore. Il viaggio-ricordo in memoria della Grande Guerra è stato organizzato dal Gruppo locale. Forte l’emozione di viaggiare su una tradotta storica che portava i nostri soldati a combattere sui fronti insanguinati della guerra.

    Lo scenario di Bassano del Grappa con il suo ponte e Cima Grappa ancora imbiancata, luogo sacro della tragedia della Grande Guerra, ha reso la giornata ancora più memorabile e speciale. L’accoglienza che ci è stata riservata dalla Sezione di Bassano del Grappa, dall’amministrazione comunale e dalle forze dell’ordine, è stata encomiabile e ha messo in risalto i contenuti significativi della manifestazione della zona isolana con tutti i suoi Gruppi. Lo sforzo organizzativo del Capogruppo di Isola della Scala, Graziano Ghirigato e dei collaboratori, è stato ripagato con la presenza del nostro Presidente nazionale Sebastiano Favero, del vice Presidente Alfonsino Ercole e da lei direttore che ha celebrato la Messa. Al rientro la cittadinanza e tanti ragazzi di Isola della Scala attendevano ai bordi delle banchine la tradotta, sbandierando il tricolore come segno di condivisione. Un grazie al grande cuore alpino, alla Sezione di Bassano e a tutti gli alpini della zona isolana.

    Adriano Bussi, Sezione di Verona

    L’esperienza è stata bellissima, ma il lavoro fatto dai Gruppi dell’isolano è stato qualcosa di grandioso. Mettere insieme una iniziativa del genere, oltre a grandi mezzi ha richiesto soprattutto passione e cuore senza risparmio.