Sport alternativi

    0
    19

    Sono rimasto deluso dalla mancanza di sport alternativi alle Alpiniadi di Bassano del Grappa. Mi spiego: quattro anni fa a Borgo San Dalmazzo c’era il triangolare di calcio con le formazioni del 1º, 3º e 4º rgpt. Io, lo dico senza vergognarmene, nonostante i miei 44 anni non sono portato per gli sport proposti alle Alpiniadi estive e invernali; ma se venissero presi in considerazione altri sport allora si può pensare che anche altre Sezioni e quindi altri alpini possano partecipare. Ma se l’offerta sportiva è limitata allora anche la partecipazione delle penne nere sarà limitata. Io rientro nella categoria di quelli che dopo il lavoro una volta alla settimana si diverte a dare quattro pedate a un pallone, ma non posso farlo alle Alpiniadi. Oltretutto quattro anni fa come ho detto, mancava il 2º rgpt. di cui io faccio parte, però la Sezione di Brescia ha un suo torneo di calcetto tra i Gruppi e mi pare che un paio di anni fa ci sia stato anche un triangolare tra le tre Sezioni bresciane. Quindi perché non proporre altri sport da portare alle Alpiniadi? Per quanto sia banale, anche un semplice torneo di bocce come fanno diversi Gruppi, sarebbe utile a portare ulteriori Sezioni e alpini alle Alpiniadi. Cosa ne pensa direttore? E la Commissione Sportiva? Io dico: a ognuno il suo. C’è chi è bravo con la corsa in montagna, chi con la mountain bike, chi con la marcia di regolarità, chi con gli sci. Io alle Alpiniadi mi vorrei divertire con un pallone e con le bocce, senza per questo vergognarmene e senza perdere l’orgoglio di essere un alpino.

    Dario Bignami, Sezione di Milano

    Caro Dario, giro la tua lettera alla Commissione che segue lo sport. Intanto mantieniti in forma, se mai in futuro dovessimo vederti sul podio.