Relazione morale SEZIONI ALL’ESTERO

    0
    5

     

    SEZIONI ALL’ESTERO

    La nostra Associazione presente in 22 stati di 4 continenti per un totale di 31 Sezioni. Gli iscritti, alla chiusura del tesseramento del 2001, risultano essere 3.591, 30 in pi rispetto al 2000.
    In tutte le Sezioni sono vivi e cordiali i rapporti con le autorit e le popolazioni locali segno del rispetto e dell’affetto che gli Alpini si sono guadagnati con il loro duro lavoro e la loro naturale predisposizione ai contatti umani. Dappertutto, insomma, in ogni manifestazione alpina si coglie lo spirito che ci fa sentire vicini di casa in ogni parte del mondo.
    Nel periodo in esame i fatti pi importanti che hanno caratterizzato i rapporti tra il CDN e Sezioni all’estero sono stati:
    dal 31 agosto al 4 settembre 2001: una delegazione composta dal Vice Presidente Nazionale Vicario Corrado Perona, dal Vice Presidente Nazionale Carlo Balestra e dal Consigliere Nazionale Lucio Vadori ha partecipato al raduno degli alpini canadesi a Windsor. Pur non essendo presente, posso capire l’emozione che pervade ospiti e ospitanti nei momenti d’incontro in luoghi cos lontani dalla madre Patria; per questo motivo non mi dilungo oltre su questo incontro canadese;
    il 13/14 ottobre 2001 incontro con i Presidenti delle Sezioni ANA europee a Saluzzo; gli scambi di opinione avvenuti nella occasione hanno confermato, anche nell’Europa che sta modificando le proprie regole, il senso di italianit e di Patria che alberga nei gruppi alpini e nelle Sezioni ANA sparsi nei 7 paesi europei ove siamo presenti. La Sede Nazionale ha sempre cercato di incentivare le iniziative delle Sezioni all’estero. In particolare elargisce contributi per la Stampa Alpina, contributi che spesso sono determinanti per fare uscire con una certa regolarit i giornali alpini, il cui merito va comunque attribuito soprattutto alla tenacia e allo spirito di sacrificio dei Presidenti e dei loro collaboratori, consapevoli che la Stampa Alpina costituisce uno strumento indispensabile per tenere il collegamento tra gli associati e per far sentire la propria voce nell’ambito
    della comunit locale.
    Altro strumento importante di promozione dell’alpinit nel mondo costituito dall’assegnazione delle borse di studio Franco Bertagnolli a figli e nipoti di alpini meritevoli per il loro impegno negli studi e per l’interesse che dimostrano nei confronti dei valori alpini. Nel 2001 ne sono state assegnate 4, da Lire un milione ciascuna, a giovani delle Sezioni del Canada su segnalazioni di Gino Vatri, coordinatore di quelle Sezioni. Ogni cerimonia di consegna di queste borse di studio diventa occasione di festa e motivo di orgoglio soprattutto per i pap e i nonni Alpini. Resta aperto il problema di quali strumenti trovare per tenere sempre vive ed attive le nostre Sezioni all’estero.
    Recentemente, il C.D.N. ha proposto una modifica allo Statuto Nazionale che consente alle Sezioni all’estero di poter aprire anche ai non Alpini.