Penne nere in tv

    0
    22

    Noto con dispiacere un gruppo di persone con il cappello alpino – potrebbero anche non essere alpini – gridare in uno spot di Italia1 (l’iniziativa si chiama “6 come 6”, n.d.r.), con l’evidente intento di inviare un potenziale messaggio subliminale.

    Non so quali azioni si possano e si vogliano prendere per contestare tale spot, ma mi auguro che qualcosa si faccia al di là delle convinzioni politiche di ciascuno, dato che il suddetto canale è di proprietà di chi sappiamo.

    Giorgio Giuseppe Zeni

    Di per sé, il fatto che si servano dell’immagine degli alpini, se non è per deriderli, non è in sé negativo. In un corso che ho fatto a suo tempo sulla pubblicità, si diceva che gli operatori del marketing si servono spesso di immagini che riguardano persone, istituzioni o realtà che godono di stima nell’immaginario collettivo. È chiaro che se le immagini risultassero offensive, c’è sempre la possibilità di fare un esposto agli organi competenti.