OMEGNA – A Gargallo la festa sezionale

    0
    91

    Il piccolo borgo di Gargallo, imbandierato a festa, ha accolto le numerose penne nere che si sono ritrovate in occasione delle celebrazioni per il 139° anniversario delle TT.AA. e il 25° di costituzione del locale Gruppo alpini. La manifestazione, iniziata con gli onori al gonfalone del Comune e al vessillo sezionale, è proseguita con l’alzabandiera al termine del quale ha avuto inizio lo sfilamento del corteo tra le vie del paese accompagnato dalle note della fanfara sezionale e dai figuranti del “Gruppo Storico Risorgimentale 23 marzo 1848”.

     

    Dopo la resa degli onori ai Caduti di tutte le guerre presso il Parco della Rimembranza, la cerimonia è continuata al parco Don Gnocchi dove si sono tenuti gli interventi ufficiali. Come consuetudine, in occasione della festa sezionale, la sezione conferisce il “Premio Fedeltà all’Ambiente” a un socio che si è particolarmente distinto nella salvaguardia del territorio.

    Quest’anno il premio è andato a Cesarino De Lorenzi che, seguendo le orme del padre e del nonno ha intrapreso la strada dell’allevamento di bestiame e della produzione di latticini sulle alture del Mottarone. Sono stati poi consegnati i proventi della “Giornata della Solidarietà” che ogni anno vede i gruppi della sezione attivarsi con la vendita delle stelle alpine. I fondi vengono poi destinati a enti benefici. Prima della Messa, accompagnata dal coro sezionale “Stella Alpina”, il presidente sezionale Francioni e il sindaco alpino di Gargallo Pietro Guidetti, hanno invitato il presidente della Provincia di Verbania, Massimo Nobili, e l’assessore della provincia di Novara Antonio Tenace, alla consegna della “Carta Costituzionale” ai ragazzi di Gargallo che nel corso dell’anno hanno compiuto la maggiore età.